Intesa San Paolo conto corrente: tipologie e differenze

Ottenuto dalla fusione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI, l’istituto bancario Intesa San Paolo risulta essere il primo in Italia per quota di mercato, numero di sportelli attivi sul territorio e capitalizzazione. La sede legale della Banca è a Torino. La società, quotata in Borsa, offre una vasta gamma di servizi finanziari rivolti a diverse categorie di persone. Ecco le proposte più interessanti, attualmente valide in tutte le filiali d’Italia.

 Intesa San Paolo: tipologie di conto corrente

 Prima di scegliere un conto corrente presso la banca Intesa San Paolo bisogna avere le idee chiare, in quanto ne esistono di due tipi: conti corrente classici e conti corrente deposito. Il Conto Base di Intesa San Paolo è rivolto soprattutto a chi non ha particolari esigenze di tipo finanziario e svolge le classiche operazioni bancarie senza necessità di avere servizi aggiuntivi (l’operatività di questo conto è limitata). Il Conto Base è stato pensato e realizzato per chi dispone di un reddito inferiore ai 1500 euro mensili se si tratta di pensione o un reddito annuale inferiore ai 18 mila euro. C’è poi Conto Facile di Intesa San Paolo, che sta avendo un particolare riscontro tra i risparmiatori. Si tratta di un conto “aperto” a varie modifiche e aggiunte rispetto al conto base, in quanto completamente personalizzabile a seconda delle esigenze dei clienti. A fronte di un canone mensile davvero esiguo (otto euro) si possono aggiungere opzioni come le polizze assicurative sia per il titolare che per i membri della famiglia, le aperture di credito in conto corrente e le carte di credito.

 Intesa San Paolo: conto  xME per i giovani

 Chi ha meno di 30 anni può accedere ad un conto corrente assai vantaggioso messo a disposizione da Intesa San Paolo: si chiama Conto xME ed ha la particolarità di essere modulare, ossia può essere ritagliato perfettamente sulle esigenze di chi lo sottoscrive. Ecco quali sono i particolari vantaggi per i più giovani: forte sconto sul canone, bonifici gratuiti ed operatività base. Nel dettaglio: bonifici online verso Italia e paesi europei completamente gratis, sconto fino ad un totale di 7 euro sul canone, prelievi gratis presso tutti gli sportelli ATM dislocati sul territorio nazionale, imposta di bollo annuale (circa 34 euro) pagata dalla banca.

Intesa San Paolo: conto corrente Zero Tondo

Un prodotto interessante e pensato per coloro che non vogliono affrontare costi di apertura e gestione del conto è “Zero Tondo”. Questo conto corrente, appunto come si evince dalla denominazione, è a canone zero e si rivolge nello specifico ad associati o enti che hanno stipulato particolari convenzioni con le banche facenti parte del Gruppo Intesa San Paolo. Per poter usufruire dei vantaggi legati a questo tipo di conto bisogna mostrare, oltre al testo dell’accordo, anche il proprio status di dipendente, pensionato o associato ad ente o azienda che ha sottoscritto la convenzione. Inoltre è necessario provare di ricevere l’accredito regolare di stipendio o pensione sul conto corrente. Conto Zero Tondo è particolarmente comodo per chi è abituato ad effettuare le operazioni bancarie tramite Internet o via telefono, oppure tramite sportello Bancomat, limitando invece prelievi e versamenti presso lo sportello.

Intesa San Paolo: conto corrente Benefit

Nel panorama delle offerte di Intesa San Paolo riservata ai clienti non potevamo evitare di segnalare il conto corrente “Benefit”. La particolarità di questo conto corrente consiste nel canone, che ogni mese si riduce fino ad azzerarsi del tutto se aumentano i prodotti bancari in possesso del cliente. L’importo del canone va da 7 euro fino appunto a zero, e le operazioni incluse in tale costo annuale sono tutte illimitate. Sottoscrivendo questo conto si ha in dotazione una carta di credito (Carta Blu) ed una carta Bancomat. I servizi di Internet banking sono del tutto gratuiti.

 

 

 

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>