Conto deposito bambini: quali le migliori soluzioni

Sono in molti a pensare che sia impossibile aprire un conto deposito bambini  e minorenni dato che una delle prerogative per richiedere un conto deposito è la maggiore età.  Ma non è del tutto così, dato che sono diverse le soluzioni per riuscire ad aprire un conto deposito ideale ai clienti che ancora non sono maggiorenni o addirittura bambini.  Ecco perché esistono dei conto deposito bambini con determinate caratteristiche che lo rendono la soluzione più adatta a tali clienti.

Esistono diverse soluzioni di conto deposito per  bambini e ragazzi fino a 18 anni,  pensate proprio per i genitori e i parenti che vogliono mettere da parte dei risparmi in modo sicuro per i propri  figli, e che possano essere utilizzati una volta divenuti maggiorenni.

Tra le varie forme di investimento sicuramente la scelta di molti ricade sul libretto di risparmio, per poi passare anche a conti correnti o carte destinate a ragazzi adolescenti, per cercare di responsabilizzarli  nel corso degli anni e far sì che possano diventare progressivamente autonomi nella gestione del denaro.

Migliore conto deposito bambini resta il libretto postale

Sia l’apertura che la gestione di un conto deposito per bambini non richiede una spesa di grandi somme di denaro. Poste Italiane  così come le banche consentono di poter usufruire di due tipologie di conto deposito ideali per i più piccoli, il libretto di risparmio bancario e il libretto di risparmio postale.

Il libretto di risparmio postale è la soluzione pensata da Poste Italiane per i minorenni, chiamato “Io Cresco” è dedicato proprio ai minori da 0 a 12 anni, mentre per i bambini della fascia d’età dai 12 ai 14 anni “io Conosco” e dai 14 ai 18 anni è previsto il libretto postale “Io Capisco”.

Il libretto Postale “Io Cresco” è dedicato ai minorenni da 0 ai 12 anni, e può essere richiesto presso qualsiasi ufficio postale da entrambi i genitori o da un genitore, ma solo dopo presentazione di una delega. Per aprire un conto deposito per bambini alla Posta è necessario presentare la carta d’identità, il codice fiscale sia dei genitori che del minorenne, conto che dovrà essere intestato unicamente al minore.

Qualsiasi persona maggiorenne che vuole versare liquidità sul libretto di risparmio può effettuare versamenti, basta presentare il libretto presso un ufficio Postale.  Il rendimento che è possibile ottenere con il libretto di risparmio dedicato ai minori di Poste Italiane è pari allo 0,01%.

Conti deposito bancari per bambini e minori

Una delle soluzioni di deposito economiche che offrono un possibile rendimento economico, mettendo comunque in sicurezza le somme economiche versate sono i libretti di risparmio per minorenni.

Banca Popolare di Milano propone per i più piccoli un libretto di risparmio chiamato BrucoConto BPM,  un conto deposito esente da imposta di bollo per tutti gli importi inferiori a €5000 mentre per le somme depositate la banca prevede il riconoscimento di un tasso creditore del 1,10% fino almeno €1200 di deposito,  tasto scende a 0, 10% quando il deposito è inferiore a tale limite.

Libretto Flash e invece la proposta presentata da Banca Intesa,  libretto bancario ideale per i clienti minorenni che non prevede alcun costo di apertura nel canone annuo.  Per tutte le somme depositate viene riconosciuto un tasso creditore pari al 1% almeno fino alla maggiore età del cliente, con un saldo massimo imposto a 4.999€.  Ulteriore caratteristica del libretto Flash proposto da Banca Intesa è che il genitore che ha un conto aperto presso una banca del gruppo potrà richiedere un bonifico ricorrente è gratuito verso il libretto del figlio. Inoltre tutti i movimenti effettuati da e verso il libretto Flash potranno essere monitorati dal genitore.

Una volta raggiunti i 12 anni di età il cliente potrà abbinare al libretto Flash una carta libretto per prelevare o versare denaro contante, oltre ad una carta Flash prepagata per poter effettuare acquisti in Italia e all’estero.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>