Mutui chirografari surroga per privati e imprese: costi, penali e ipoteca

La surroga è un’operazione sempre più ricorrente nel settore dei mutui e che consente ai clienti di trasferire il proprio contratto di finanziamento da una banca all’altra senza costi aggiuntivi. In questo modo è davvero semplice trovare condizioni migliori, risparmiare sul tasso di interessi e sull’importo delle rate. La portabilità del mutuo può essere attivata sui mutui ipotecari, ma anche su altre tipologie di finanziamento, magari sottoscritte soprattutto dalle imprese, come il mutuo chirografario.

Anche se spesso più difficile da ottenere, la surroga del mutuo è un’operazione sempre più comune per le imprese in Italia. In un paese in cui la stretta creditizia ha pesato come un macigno dalla crisi del 2008 ad oggi, ottenere un finanziamento non è un’impresa facile e spesso i mutui concessi negli anni scorsi risultano poco convenienti per le condizioni vigenti sul mercato. In questo caso la surroga del mutuo chirografario rappresenta la soluzione migliore per mitigare le condizioni di un contratto poco conveniente.

Mutui chirografari surroga: come funziona?

Anche i mutui chirografari, come detto, possono essere oggetto di surroga. Quello chirografario è un particolare finanziamento che prevede la concessione di una somma senza che il cliente mostri alcun tipo di ipoteca come garanzia. Si tratta di un finanziamento che prevede diversi vantaggi per il richiedente, anche se l’istituto di credito, in sostituzione dell’ipoteca, richiede la garanzia di un terzo soggetto. In pratica avremo la ”garanzia personale”, un impegno che un amico o più spesso un parente stretto presenta all’istituto di credito garantendo il pagamento delle rate in caso di difficoltà del titolare del contratto.

Trattandosi una tipologia di mutuo non proprio convenzionale, ma soprattutto caratterizzata dall’assenza di un’ipoteca  che possa garantire il pagamento il corretto versamento delle rate, le banche concedono la surroga con maggiori difficoltà.

Ma gli istituti di credito che propongono mutui chirografari in surroga sono tanti. Una delle proposte maggiormente scelte dalla clientela è la ”Surroga Microimprese” del gruppo Intesa San Paolo che prevede specifiche condizioni per chi intende accedere alla surroga del mutuo chirografario.

Le condizioni della surroga nei mutui chirografari

Insomma presentando le dovute garanzie, la banca potrebbe concedere agevolmente la surroga del mutuo chirografario permettendo al cliente di modificare le condizioni del contratto come il tasso di interessi, la durata del piano di ammortamento, l’importo della rata ed ottenere una maggiore liquidità.

Naturalmente, essendo un contratto di mutuo chirografario, le garanzie presentate dall’utente rimangono quelle previste nel vecchio contratto, ovvero la fideiussione di una terza persona o un altro tipo di garanzia reale. Insomma le caratteristiche dei mutui chirografari con surroga non si discostano molto dalla portabilità attivata sui classici contratti di finanziamento. Ma quali sono le caratteristiche del mutuo chirografario?

Mutuo chirografario: caratteristiche e convenienza

Un elemento fondamentale differenzia il mutuo chirografario dalle altre tipologie di finanziamento: la garanzia. Con questo tipo di finanziamento, in pratica, la banca accetta l‘impegno personale del cliente nel ripagare le rate del mutuo. Il mutuatario, in cambio, dovrà affrontare tutte le conseguenze legali del caso di mancato rispetto degli accordi contrattuali.

Di conseguenza le banche offrono questo tipo di finanziamento, di solito, per somme tutto sommato ridotte (non oltre i trentamila euro) e per piani di ammortamenti di durata non superiore a sei anni. Ma non tutti possono accedere al mutuo chirografario. Di solito solo chi ha un profilo creditizio particolarmente affidabile può usufruire di questo tipo di opportunità.

C’è da tenere presente, inoltre, che le banche erogano i mutui chirografari al prezzo di tassi di interessi maggiori rispetto alla media del mercato anche se i costi per l’iscrizione dell’ipoteca non sono applicati. In generale questa particolare tipologia di mutuo viene concessa alle attività economiche o ai condomini.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>