Mutuo Caripe: conviene? Il tasso fisso, variabile e CAP

Nata nel lontano 1871, la Banca Caripe Spa rappresenta una delle realtà più antiche del centro Italia. L’apertura della prima filiale risale al 1927 a Pescara, il primo passo per una lunga serie di aperture che ha reso l’istituto di credito presente in diverse aree della provincia di Pescara e dell’Abruzzo.

Una data importante per la Banca Caripe è il 2001 quando l’istituto di credito è entrato a far parte della del Gruppo della Banca Popolare di Lodi, dove rappresenta una delle realtà di maggiore peso.

Risale al 2010, invece, l’unione con il Gruppo Tercas, la Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo, un’operazione imponente e che ha consentito all’istituto di credito di consolidarsi come realtà principale in Abruzzo con ben 160 sportelli attivi. 

Mutuo Banca Caripe: qual è l’offerta migliore?

Una gamma di prodotti davvero ampia caratterizza l’offerta di Banca Caripe con servizi che si adattano ad ogni tipo di esigenza. Con lo sviluppo dell’Home Banking, in particolare, l’istituto di credito abruzzese si pone come una delle realtà più all’avanguardia ed allo stesso tempo fortemente legata al territorio di riferimento. 

In rete è possibile accedere ai vari prodotti della compagnia sottoscrivendoli in pochi minuti. Ogni prodotto è affiancato da un servizio informativo accurato che rende l’utente perfettamente consapevole della scelta che sta per operare.

In ogni caso i prodotti di Banca Caripe compongono un’offerta davvero variegata con soluzioni pensate per le giovani coppie, come del Conto DaVVero e per i pensionati, per i quali  è dedicato il Deposito Conto Pensione.

Per quanto riguarda i finanziamenti, il mutuo Banca Caripe DaVVero rappresenta il prodotto ideale per chi intende coronare il sogno di acquistare un nuovo immobile da adibire ad uso abitativo. Il finanziamento è accompagnato ad una polizza assicurativa, in grado di coprire danni all’abitazione o agli abitanti.

Il mutuo a tasso fisso di Banca Caripe

Si tratta di un finanziamento dalla durata di 25 anni con un importo erogabile che non può superare l’80% del valore dell’immobile oggetto dell’ipoteca.

Come tutti i finanziamenti a tasso fisso, anche il mutuo Banca Caripe rappresenta una formula ”tranquilla” per mettersi a riparo da eventuali rialzi dei tassi di interessi. Rate costanti nel corso degli anni caratterizzano questo tipo di finanziamento che può essere sottoscritto da chi può programmare il pagamento della rate per l’intero piano di ammortamento.

Naturalmente tutto ciò va a disscapito dei possibili vantaggi economici legati alla variabilità del tasso ed alle fasi di declino dell’Euribor, come l’attuale.

Mutuo Banca Caripe a tasso variabile

Si tratta della soluzione che l’istituto di credito offre per chi gli utenti che preferiscono ”rischiare” di affrontare le variazioni del mercato e i possibili cali dell’Euribor, con rate leggere.

Il mutuo può avere una durata massima di quarantanni mentre il valore dell’ipoteca sull’immobile può arrivare fino ad un massimo dell’80% del valore della casa oggetto del finanziamento.

Il mutuo con Cap

Si tratta del finanziamento di Banca Caripe a tasso variabile, ma con un limite ben preciso sulle variazioni del tasso di interesse. Con il mutuo Banca Caripe con Cap, il mutuatario può accedere ai vantaggi del tasso variabile, con un risparmio notevole sulle rate in caso di calo dell’Euribor evitando il rischio di rincari eccessivi del tasso di interessi.

Il Cap limita, dunque, le variazioni del tasso rendendo il valore degli interessi limitati tra un valore massimo e minimo.

Il finanziamento a tasso misto 3 x 3

E’ il mutuo di Banca Caripe a tasso fisso, ma che offre al cliente l’opportunità di cambiare ogni tre anni la tipologia di tasso passando dal fisso al variabile e viceversa.

Una formula davvero innovativa di finanziamento che consente di accedere ai vantaggi del finanziamento a tasso fisso o variabile scegliendo, di volta in volta, l’offerta più adatta alle proprie tasche.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>