Requisiti mutuo prima casa: ecco come ottenere un finanziamento

Accedere ad un mutuo per l’acquisto della prima casa rappresenta un momento di fondamentale importanza per la vita di ogni famiglia. Il coronamento di un sogno che, però, passa necessariamente dal pagamento di rate per decine di anni maggiorate da un determinato tasso di interesse.

I requisiti per ottenere un mutuo sono molto stingenti e spesso le banche potrebbero concedere con difficoltà la tanto agognata somma per acquistare la casa. In questa guida analizzeremo, in particolare, i requisiti per ottenere un mutuo per la prima casa con tutte le informazioni necessarie per arrivare alla stipula del finanziamento con la preparazione necessaria ed evitare brutte sorprese.

Requisiti mutui prima casa: il reddito

Si tratta di uno degli aspetti di maggiore importanza quando si parla della concessione di finanziamenti. Le banche hanno imparato dagli errori del passato ed oggi la sottoscrizione di un mutuo richiede la necessità di dimostrare di essere in grado di ripagare le rate nei tempi dovuti. In parole povere è indispensabile essere in possesso di entrate sufficienti ed un garanzia con cui la banca possa rivalersi in caso di mancato pagamento delle rate.

Oggi le banche effettuano dei calcoli molto precisi per stabilire la solvibilità di un cliente prendendo in considerazione innanzitutto il peso dell’eventuale rata sul bilancio familiare. Dimostrare di avere un reddito fisso e continuo è quindi indispensabile per ottenere un finanziamento. Naturalmente parliamo del contratto a tempo indeterminato, un fattore quasi imprescindibile per ricevere il denaro dalla banca, ma non il solo.

Un altro requisito spesso previsto per ottenere un mutuo sulla prima casa è il possesso di un immobile, sul quale verrà applicata l’ipoteca (leggi le caratteristiche del mutuo ipotecario). In generale i giovani sono i soggetti che meno di altri riescono a mostrare le garanzie necessarie per la sottoscrizione di un contratto di finanziamento, risultando notevolmente svantaggiati, anche da questo punto di vista.

Per venire incontro ad una categoria che altrimenti vedrebbe preclusa ogni possibilità di accesso al credito, le istituzioni hanno messo in campo una serie di agevolazioni per i giovani che intendono sottoscrivere un finanziamento per la prima casa e crearsi una famiglia; vediamo di cosa si tratta.

Le agevolazioni per i giovani

Chi non è in grado di mostrare le garanzie sufficienti per ottenere un mutuo per la prima casa può richiedere l’accesso al Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa. Di cosa si tratta?

In pratica si tratta di un fondo messo in campo solo per determinate categorie. Chi può accedere al Fondo?

La garanzia è riservata alle giovani coppie, ai nuclei monogenitoriali con figli minori, agli utenti con età inferiore ai 35 anni con un contratto di lavoro atipico e per gli assegnatari di case popolari.

Le caratteristiche dei mutui

Il settore dei finanziamenti è molto vario, tuttavia ci sono delle caratteristiche peculiari che accomunano la stragrande maggioranza dei mutui. La rata del finanziamento, ad esempio, non deve mai eccedere un terzo del reddito mensile mentre l’accensione di altri finanziamenti rappresenta un limite importante per la concessione di un mutuo. 

In pratica la banca vuole assicurarsi che il mutuatario sia realmente in grado di pagare quanto dovuto. E sempre per garantirsi l’adempimento degli obblighi del cliente l’importo della rata mensile non può mai eccedere l’80% del valore dell’immobile ipotecato, tranne in rari casi. 

Anche i trascorsi dell’utente rappresentano un fattore fondamentale. Il cliente, in passato, è riuscito a ripagare le rate dei finanziamenti sottoscritti? Si tratta di un quesito che la banca di pone inevitabilmente prima di concedere un finanziamento, magari andando a controllare liscrizione alle liste le Crif.

E quando le garanzie sono insufficienti, la banca può richiedere anche la garanzia personale. Si tratta di uno dei requisiti richiesti con maggiore ricorrenza dagli istituti di credito che, per garantirsi il corretto pagamento delle rate, richiede la fideiussione di una terza persona, magari un parente stretto.

 

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>