Prestito finalizzato: quando conviene? I vantaggi e gli svantaggi del finanziamento

Il prestito finalizzato rappresenta una particolare forma di finanziamento che può essere sottoscritta esclusivamente per l’acquisto di un prodotto. Sono spesso gli stessi punti vendita ad offrire al cliente la possibilità di accedere ad un prestito finalizzato, per ripagare il prezzo del bene in comode rate trimestrali. Dal Ikea a MondoConvenienza: le compagnie che offrono l’opportunità di accedere al prestito finalizzato sono davvero tante. Innanzitutto dobbiamo tener presente che il prestito finalizzato, a differenza dei ”classici” prestiti offerti sul mercato, non prevede l’erogazione diretta di una somma da utilizzare per realizzare un acquisto.

Sarà il venditore a ricevere la somma dalla banca mentre il cliente dovrà ripagare il costo del bene, maggiorato da un determinato tasso di interesse, all’istituto di credito. Nel caso in cui volessimo acquistare un mobile, ad esempio, il negoziante potrebbe offrirci la possibilità di pagare il costo a rate. Dopo aver trascritto i nostri dati personali e reddituali il venditore invierà il tutto al banca che dovrà valutare la fattibilità del prestito attraverso criteri che non sono restrittivi come i ”classici” finanziamenti offerti dalle banche.

Le caratteristiche principali del prestito finalizzato

Come abbiamo visto, una delle caratteristiche principali del prestito finalizzato è nell’erogazione della somma che non avviene direttamente in favore del cliente, ma del commerciante attraverso un accordo stipulato in precedenza. E’ indispensabile, inoltre, che l’acquirente definisca le finalità del prestito e le caratteristiche del bene acquistato. Il prestito finalizzato si caratterizza, infatti, per essere strettamente correlato all’acquisto di un determinato bene.

Il tutto si traduce in una maggiore semplicità rispetto alla classica forma di prestito oltre alla celerità con la quale viene svolta la pratica e valutata la possibilità di erogazione. La documentazione richiesta, per l’accesso al credito, è minimale e si traduce nell’obbligo di mostrare la carta di identità, il codice fiscale e solo in alcuni casi la busta paga. Naturalmente si complicano leggermente le cose per i finanziamenti con un importo superiore. In questo caso potrebbero essere richieste garanzie maggiori ed il procedimento per l’erogazione potrebbe prolungarsi.  Di norma, comunque, il prestito finalizzato viene erogato con semplicità ed in tempi ridotti.

Ad erogare i prestiti sono le finanziarie specializzate che operano attraverso delle specifiche convenzioni con i venditori. In molti casi gli stessi venditori realizzano accordi con più finanziarie così da aumentare le possibilità di accedere ai finanziamenti. Anche le finanziarie si impegnano in accordi con numerosi commercianti massimizzando la platea di possibili clienti. Insomma per entrambi i soggetti la concessione di prestiti finalizzati conviene.

Prestito finalizzato: pro e contro

Osservando il tutto dalla prospettiva del consumatore, possiamo notare diversi benefici grazie al prestito finalizzato. La possibilità di rateizzare il prezzo di un bene, altrimenti eccessivamente oneroso, rappresenta il motivo principale per cui si sottoscrive questo contratto. Anche la velocità con la quale si ottiene l’accesso al credito rappresenta un indubbio punto di forza del prestito finalizzato. Spesso non vengono garanzie, soprattutto per i beni poco costosi.

E’ indispensabile tenere presente, però, che non sempre i consumatori sono pienamente consapevoli di sottoscrivere un vero e proprio prestito finalizzato. Spesso la convinzione è che la transazione si risolva con un semplice acquisto ripagate attraverso un pagamento a rate. E come tutti i finanziamenti, anche di piccola entità, anche il prestito finalizzato prevede un particolare tasso di interesse; un fattore che dovrà essere valutato attentamente prima della stipula del contratto con il venditore.

Insomma anche in questo caso è importante analizzare bene le condizioni proposte e quanto effettivamente andremo a pagare per l’acquisto di un determinato bene. Chiedere un preventivo e confrontare le varie soluzioni proposte sul mercato può rappresentare la soluzione ideale.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31
conto deposito regalo
Le banche a favore dei clienti: ecco il conto deposito regalo
2019-10-30
conto deposito HSBC
Tutte le caratteristiche del conto deposito HSBC: quanto conviene aprirlo?
2019-10-29
kappa
Come aprire un franchising kappa anche nella tua città
2019-10-29
Perchè scegliere di affittare elicottero
Perchè scegliere di affittare elicottero: costi e caratteristiche
2019-10-21
Carta prepagata Krystal Plus
Carta prepagata Krystal Plus, luci ed ombre dell’offerta MPS
2019-10-28
Affittare idropulitrice
Affittare idropulitrice: convenienza e caratteristiche
2019-10-28
Carte di credito bilaterali
Carte di credito bilaterali: un prodotto molto conveniente ma con limitazioni
2019-10-27
Carte prepagate con numeri in rilievo
Carte prepagate con numeri in rilievo, vediamo le caratteristiche
2019-10-26
Le carte prepagate Popso
Le carte prepagate Popso: un valido strumento per la vita di ogni giorno
2019-10-26
Carte prepagate Giappone
Carte prepagate Giappone, vediamo quali e dove possiamo usarle
2019-10-25
Carte prepagate epipoli
Carte prepagate epipoli: una soluzione comoda per tutti
2019-10-24
Carte prepagate Biverbanca
Carte prepagate Biverbanca: tutte le opportunità nella tua tasca!
2019-10-23
carta cariparma
Carte di credito Cariparma adatte a tutte le esigenze
2019-10-22
mutuo alla francese
Mutuo alla francese: cos’è, come funziona, quando sceglierlo
2019-06-25
Carte di credito
Differenze carte di credito e debito
2019-10-16