Chi può richiedere un prestito personale?

chi può richiedere un prestito personale?

Il prestito personale è una forma di finanziamento molto diffusa in Italia. Si tratta di un prodotto di credito definito “al consumo” che prevede di ricevere il finanziamento di una prefissata somma. il tasso d’interesse è fisso e rimborsabile in base ad un piano di ammortamento con rate costanti. Rientra dunque nella tipologia dei prestiti non finalizzati, ossia in quelle specifiche operazioni di finanziamento che non sono collegate direttamente all’acquisto di un servizio oppure di un bene specifico.

Le caratteristiche del prestito personale

Diversamente da ciò che accade per quanto riguarda i prestiti finalizzati, nel prestito personale infatti il contratto viene direttamente concluso fra il richiedente e l’istituto finanziatore. Questi sono dunque gli unici elementi interessati. Il vantaggio del prestito personale sta nella possibilità di richiederlo senza dover per forza giustificare l’uso del finanziamento che si otterrà.

La banca dunque dà immediatamente disponibilità del denaro al cliente senza bisogno di sapere a cosa servirà il finanziamento. Tutto ciò senza avere l’intermediazione del venditore convenzionato. Per questo se viene accettata la richiesta del finanziamento la somma verrà erogata direttamente al consumatore, non da una parte terza. Inoltre non sono presenti un servizio o un bene che possono fungere da possibile garanzia per la possibile insolvenza del debitore.

Non c’è, perciò, un legame fra contratto di compravendita e contratto di credito, né un rapporto fra finanziatore e venditore. Fornendo tali informazioni perciò è possibile avere accesso a tassi vantaggiosi.

Chi concede il prestito personale

Il prestito personale viene solitamente concesso dalle società finanziarie e dalle banche. Fra i maggiori canali distributivi negli ultimi anni si è aggiunto anche il web con numerose offerte che si possono comparare ed erogazioni che avvengono in tempi brevi. Non mancano nemmeno i canali più tradizionali offrendo delle condizioni favorevoli.

Prestito personale, le tipologie 

Esistono diverse tipologie di prestito personale in base alle finalità per cui viene richiesto il finanziamento:

·  Prestito ristrutturazione

·  Prestito liquidità

·  Prestito viaggi e vacanze

·  Prestito moto

·  Prestito matrimonio

·  Prestito spese mediche

·  Prestito auto

·  Prestito elettronica e Pc

·  Prestito acquisto casa

·  Prestito arredamento

·  Prestito consolidamento

Prestito personale e garanzie 

La concessione del prestito personale solitamente non è subordinata alla necessità di presentare delle garanzie, ossia dei diritti di pegno oppure di ipoteca su alcuni beni del richiedente. La forma più diffusa di garanzia è, a volte, la firma del coobbligato oppure del terzo fideiussore, che sceglie di farsi garante dell’esito positivo dell’operazione. Queste richieste spesso avvengono in presenza di particolari condizioni, ad esempio quando il richiedente ha una recente anzianità lavorativa oppure quando l’importo richiesto è elevato.

Chi può chiedere un prestito personale 

Ogni istituto finanziario generalmente usa dei criteri propri per poter valutare una eventuale richiesta di accedere a un credito personale. Ciò avviene in base alle direttive generali e, ovviamente, alle norme che vengono disposte dalla Banca d’Italia.

Il prestito personale perciò può essere sempre richiesto dalle persone con un’età fra i 18 e i 70 anni. Persone che abbiano una capacità di rimborso e dunque che possano esibire una busta paga, una dichiarazione dei redditi per lavoratori autonomi, dipendenti oppure un cedolino della pensione per i pensionati. I tempi per la restituzione della somma cambiano dai 12 sino a più mesi in base al contratto che viene stipulato fra le parti.

Secondo la normativa inoltre si può estinguere anticipatamente il prestito personale rispettando alcuni criteri e seguendo regole precise a seconda dei vari casi. Si tratta di elementi che andranno, ovviamente, stabiliti e messi in luce nel corso della contrattazione e della richiesta del prestito personale, nel rapporto fra l’istituto erogatore e il consumatore.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

FTX-Crypto
Non lasciate che il fiasco di FTX Crypto vi spaventi e vi allontani dal Bitcoin
2022-11-14
Poste italiane buoni fruttiferi 2022: le caratteristiche del ‘risparmio assicurato’ di Poste
2022-11-09
BPM Banking: accesso e caratteristiche della piattaforma BPM
2022-11-10
Trovare lavoro con i concorsi pubblici è possibile: ecco come fare
2022-10-19
Come funzionano gli straordinari e come vengono pagati
2022-10-14
Con l’Offerta Zero Spese si evitano brutte sorprese
2022-09-16
L’alternativa fra la carta di credito e un prestito personale
2022-07-25
contratti di lavoro
Tipologie di contratti di lavoro: la guida completa
2022-06-04
Visual Marketing: cos’è e perché è così importante
2020-05-02
Vendere l’oro di casa: che cosa è necessario sapere
2022-03-28
Surroga-del-mutuo
Surroga del mutuo: quante volte si può fare richiesta
2022-02-18
Difesa Debitori: i vantaggi e gli svantaggi della protezione offerta per gli indebitati
2016-07-21
Carta Hype, i vantaggi delle diverse versioni
2021-08-04
Come si calcolano le tasse in Svizzera
2021-07-20
Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31
conto deposito regalo
Le banche a favore dei clienti: ecco il conto deposito regalo
2019-10-30