Valore Nominale: cos’è e come si calcola

Valore Nominale

Le obbligazioni e le azioni di una società rappresentano ciascuna una frazione specifica del capitale della società. Quando si calcolano gli interessi su un’obbligazione, viene sempre utilizzato il suo valore. E quando si calcolano le azioni, viene sempre utilizzato il valore corrente. Eventuali azioni possono essere cambiate in altre azioni mediante modifica dell’atto costitutivo.

Ciò significa che il frazionamento o il raggruppamento delle azioni può modificarne il valore nominale. Anche le obbligazioni possono essere divise o raggruppate in diversi modi, ma non a causa di una variazione del valore nominale. Né il valore nominale né il valore di mercato corrispondono al valore reale del titolo: le obbligazioni possono essere emesse a premio e a sconto e le azioni possono avere un valore nominale superiore al valore effettivo.

Cosa si intende per valore nominale?

Il valore nominale di un titolo è la frazione del capitale azionario rappresentata da un singolo titolo. Non è coerente con il valore di emissione – perché le azioni possono essere emesse per un importo superiore al valore nominale – né con il valore effettivo del titolo e con il valore di mercato, che rappresenta il valore riconosciuto dal mercato e rappresenta quindi quando il prezzo effettivamente scambiato per l’asset.

Per le obbligazioni, il valore nominale è il valore al quale l’emittente si impegna a rimborsare il titolo alla scadenza, ed è l’importo per il quale vengono calcolati gli interessi. Rimane costante nel tempo e non è influenzato dalla condizione finanziaria dell’emittente.

Invece, per quanto riguarda le azioni, può essere modificato solo con una delibera di modifica dell’atto costitutivo, il che significa frazionamento o raggruppamento di azioni.

Come si fa a calcolare il valore nominale?

Il valore nozionale è il valore assegnato ai beni, servizi, titoli o altri beni coinvolti in una transazione. A sua volta, il termine si applica alle variabili economiche espresse in prezzi correnti o di mercato.

In questo senso, il valore nominale è una convenzione o convenzione. I valori effettivi saranno invece misurati per tenere conto degli effetti di altre variabili come l’inflazione.

Il concetto di valore nominale è utilizzato in vari settori. Distingueremo tra i due più importanti, finanziario, che corrisponde al valore delle garanzie finanziarie, ed economico, che serve per confrontare le quantità tenendo conto delle variazioni dei prezzi.

Il valore nozionale è il valore (noto anche come valore finanziario) assegnato a un titolo finanziario. L’attività può essere venduta, scambiata o trasferita.

Si precisa che il titolare del titolo è colui che ne definisce il valore nominale. Pertanto, consegna per l’importo sui suoi libri.

Va inoltre sottolineato che il valore nominale non deve coincidere con il prezzo di emissione o di mercato della carta commerciale. Ciò è vero nonostante il valore nominale sia inteso come un prezzo indicativo fornito dal suo emittente o proprietario.

Ad esempio, quando viene costituita una società, il valore nominale delle azioni viene determinato in proporzione al capitale sociale.

Parimenti, quando una banca emette banconote o monete, il valore indicato è il loro valore nominale, determinato per convenzione.

Altri esempi di valori nominali sono quelli espressi in cambiali, azioni (o azioni di una società), obbligazioni o mutui. Viene anche utilizzato per rilevare l’impronta digitale del valore dei francobolli.

Parlare di valore nominale in economia significa riferirsi a prezzi correnti, poiché entrambe le espressioni si riferiscono al prezzo o al valore attribuito a un bene o servizio in un determinato momento.

Ad esempio, quando si misura il prodotto interno lordo (PIL) di un paese nel 2018, sarebbero incluse due variabili, volume di produzione e prezzi per lo stesso anno.

In questo senso, va notato che i valori nominali sono influenzati dalle variazioni monetarie.

Qual è la differenza tra valore nominale e valore reale della moneta?

In economia e finanza il valore può essere nominale o reale. Ecco la differenza:

▪ Il valore nozionale di uno strumento finanziario è un valore “teorico”;
▪ I valori reali tengono conto di variabili economiche come l’inflazione e il potere d’acquisto.

In linea di principio, per i risparmiatori ordinari che sono anche piccoli investitori, è più intuitivo e più facile valutare in base al valore nominale, che è in qualche misura il “fronte” dei dati e quindi il più immediato: immediatamente disponibile, più facilmente misurabile e ovviamente obbiettivo.

Tuttavia, limitarsi ai valori nominali e ignorare i valori effettivi (che richiederebbero invece una rielaborazione) potrebbe rivelarsi una scelta sbagliata.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

Orologi a rate senza busta paga
Orologi a rate senza busta paga
2023-01-02
Perché la cessione del quinto può essere più conveniente di un prestito classico
2022-12-15
Investire in orologi: è una buona idea? Come guadagnare in un mercato in continua espansione
2022-12-06
FTX-Crypto
Non lasciate che il fiasco di FTX Crypto vi spaventi e vi allontani dal Bitcoin
2022-11-14
chi può richiedere un prestito personale?
Chi può richiedere un prestito personale?
2022-11-11
Poste italiane buoni fruttiferi 2022: le caratteristiche del ‘risparmio assicurato’ di Poste
2022-11-09
BPM Banking: accesso e caratteristiche della piattaforma BPM
2022-11-10
Trovare lavoro con i concorsi pubblici è possibile: ecco come fare
2022-10-19
Come funzionano gli straordinari e come vengono pagati
2022-10-14
Con l’Offerta Zero Spese si evitano brutte sorprese
2022-09-16
L’alternativa fra la carta di credito e un prestito personale
2022-07-25
contratti di lavoro
Tipologie di contratti di lavoro: la guida completa
2022-06-04
Visual Marketing: cos’è e perché è così importante
2020-05-02
Vendere l’oro di casa: che cosa è necessario sapere
2022-03-28
Surroga-del-mutuo
Surroga del mutuo: quante volte si può fare richiesta
2022-02-18
Difesa Debitori: i vantaggi e gli svantaggi della protezione offerta per gli indebitati
2016-07-21
Carta Hype, i vantaggi delle diverse versioni
2021-08-04
Come si calcolano le tasse in Svizzera
2021-07-20
Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08