Quanto costa aprire un B&b?

Quanto costa aprire un B&b?

Nel settore del turismo sono in forte ascesa i bed & breakfast, soluzioni alternative più economiche rispetto agli alberghi ed agli hotel di lusso. Si tratta di una soluzione “win-win” in cui ci guadagnano tutti: i proprietari che devono affrontare costi più sostenibili ed i clienti che possono accedere a soluzioni di pernottamento più convenienti in un clima familiare.

Allora conviene aprire un b&b? Dipende da una serie di fattori. In realtà per rispondere a questa domanda è necessario porsene altre: quali sono gli investimenti da fare? È possibile accedere a finanziamenti? Quanto tempo bisogna dedicare all’attività? Analizziamo tutti questi aspetti nei seguenti paragrafi per scoprire se aprire un b&b è un’attività conveniente.

Hai già una struttura per aprire un b&b?

Se hai una casa molto grande oppure una seconda casa, sicuramente parti con una marcia in più. In tal caso non devi affrontare spese relative all’affitto oppure al mutuo per acquistare una struttura, da adibire a residenza turistica.

Molte famiglie, che hanno una casa piuttosto grande, decidono di aprire le loro porte ai turisti per arrotondare lo stipendio. Non sono rari i casi in cui i proprietari vivono proprio all’interno della struttura. In alternativa puoi trasformare una seconda casa in b&b, magari nei periodi di vacanza. 

Quali sono i costi di gestione di un b&b?

Supponendo che hai già un edificio di proprietà, i costi di apertura che comprendono i lavori architettonici e di ristrutturazione e l’acquisto di arredo per l’interno e l’esterno oscillano tra i 10.000 ed i 30.000 euro.

Devi poi tener conto dei costi di gestione, comprensivi di una rete wi-fi, acquisto delle vivande per la prima colazione, pulizia delle stanze, manutenzione, utenze ecc.

Tieni presente che devi rispettare alcuni requisiti, cioè l’apertura continuativa che va da un minimo di 45 giorni fino ad un massimo di 270 giorni nell’arco di un anno. I costi possono variare considerevolmente a seconda delle tempistiche. Bisogna poi considerare i costi di pubblicità ed i canali più gettonati sono ovviamente quelli online. Fai però attenzione alla normativa regionale della tua area geografica, poiché in alcuni casi la sola presenza di un sito web impone l’apertura di una partita IVA.

L’iter burocratico per aprire un b&b

Innanzitutto devi verificare la legge regionale in materia di b&b, che varia da regione a regione. Successivamente devi fare richiesta della SCIA e dotarti di alcuni documenti, come planimetria dello stabile, contratto di proprietà o di affitto ed eventuali polizze assicurative. Alcuni Comuni per la gestione della SCIA possono richiedere fino a 150 euro.

Da un punto di vista normativo i b&b devono rispondere a diversi requisiti, 3 in particolare sono imprescindibili: numero di camere ridotto (che variano da 3 a 6 a seconda delle Regioni); contesto familiare che vive abitualmente nell’abitazione dove sorge il b&b; possibilità di entrare facilmente in contatto con la realtà del luogo dove si vive.

Bed & breakfast familiare o professionale?

I b&b si suddividono in 2 categorie principali: familiare e professionale.

Un b&b familiare è inteso come attività occasionale, quindi non deve rappresentare la principale fonte di guadagno del proprietario. Inoltre gli unici servizi ammessi sono la colazione e la pulizia della camera, che devono essere eseguiti dal titolare stesso o da membri della sua famiglia.

Un b&b professionale invece è un’attività che si svolge in maniera continuativa nel corso dell’anno, può fornire servizi aggiuntivi (attrezzature sportive, noleggio di auto e biciclette, biglietti per altre attività ecc.) e deve rappresentare la principale fonte di guadagno per il proprietario.

Le differenze tra le due tipologie sono significative, poiché prevedono diversi sistemi di tassazione e adempimenti da rispettare.

I titolari di b&b occasionali non devono essere iscritti ad alcuna Camera di Commercio, né essere dotati di partita IVA. I titolari di b&b professionali devono invece avere una partita IVA, essere iscritti alla Camera di Commercio ed adempiere ad una serie di obblighi fiscali. I costi chiaramente tendono a lievitare, in compenso queste strutture possono accedere più facilmente alle agevolazioni fiscali.

Quanto si guadagna con un bed & breakfast?

Ritorniamo alla domanda iniziale: conviene aprire un b&b? Tradotto in soldoni: quanto si guadagna con un b&b? Per un’attività occasionale i guadagni netti, quindi già detassati, si aggirano sui 20.000-30.000 euro circa all’anno. Per un’attività professionale i guadagni possono essere molto più alti.

Naturalmente devi considerare una serie di aspetti. Innanzitutto è opportuno aprire l’attività in una zona turistica, dove però la concorrenza non sia molto alta. Devi valutare anche il tempo che puoi dedicare all’attività, che ti consente di ottenere qualche guadagno extra. Molto dipende dalla passione che ci metti e dalla capacità di pianificare la tua attività.

Se non hai molti fondi da investire ma vuoi comunque lanciarti in quest’avventura, ti consiglio di partire con un b&b occasionale in modo da limitare i costi. Se le cose dovessero andar bene, puoi sempre trasformare il b&b da occasionale e professionale.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

Quanto costa aprire un B&b?
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Quanto costa aprire un B&b?
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Quanto costa aprire un B&b?
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Quanto costa aprire un B&b?
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Quanto costa aprire un B&b?
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Quanto costa aprire un B&b?
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Quanto costa aprire un B&b?
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Quanto costa aprire un B&b?
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Quanto costa aprire un B&b?
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quanto costa aprire un B&b?
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Quanto costa aprire un B&b?
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Quanto costa aprire un B&b?
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Quanto costa aprire un B&b?
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Quanto costa aprire un B&b?
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quanto costa aprire un B&b?
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
Quanto costa aprire un B&b?
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Quanto costa aprire un B&b?
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Quanto costa aprire un B&b?
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Quanto costa aprire un B&b?
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
Quanto costa aprire un B&b?
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
Quanto costa aprire un B&b?
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
Quanto costa aprire un B&b?
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
Quanto costa aprire un B&b?
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Quanto costa aprire un B&b?
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
Quanto costa aprire un B&b?
Carta Prepagata N26
2019-11-08
Quanto costa aprire un B&b?
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
Quanto costa aprire un B&b?
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Quanto costa aprire un B&b?
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31
Quanto costa aprire un B&b?
Le banche a favore dei clienti: ecco il conto deposito regalo
2019-10-30
Quanto costa aprire un B&b?
Tutte le caratteristiche del conto deposito HSBC: quanto conviene aprirlo?
2019-10-29
Quanto costa aprire un B&b?
Come aprire un franchising kappa anche nella tua città
2019-10-29
Quanto costa aprire un B&b?
Perchè scegliere di affittare elicottero: costi e caratteristiche
2019-10-21
Quanto costa aprire un B&b?
Carta prepagata Krystal Plus, luci ed ombre dell’offerta MPS
2019-10-28
Quanto costa aprire un B&b?
Affittare idropulitrice: convenienza e caratteristiche
2019-10-28
Quanto costa aprire un B&b?
Carte di credito bilaterali: un prodotto molto conveniente ma con limitazioni
2019-10-27
Quanto costa aprire un B&b?
Carte prepagate con numeri in rilievo, vediamo le caratteristiche
2019-10-26
Quanto costa aprire un B&b?
Le carte prepagate Popso: un valido strumento per la vita di ogni giorno
2019-10-26
Quanto costa aprire un B&b?
Carte prepagate Giappone, vediamo quali e dove possiamo usarle
2019-10-25
Quanto costa aprire un B&b?
Carte prepagate epipoli: una soluzione comoda per tutti
2019-10-24
Quanto costa aprire un B&b?
Carte prepagate Biverbanca: tutte le opportunità nella tua tasca!
2019-10-23
Quanto costa aprire un B&b?
Carte di credito Cariparma adatte a tutte le esigenze
2019-10-22
Quanto costa aprire un B&b?
Mutuo alla francese: cos’è, come funziona, quando sceglierlo
2019-06-25
Quanto costa aprire un B&b?
Differenze carte di credito e debito
2019-10-16
Quanto costa aprire un B&b?
Banca di Taranto: le condizioni di prestiti e mutui del Credito Cooperativo
2016-10-31
Quanto costa aprire un B&b?
CVV nelle carte di credito: cos’è il codice di sicurezza e dove trovarlo sulla card
2019-09-21
Quanto costa aprire un B&b?
Carte di credito anonime: come ottenerle? Il funzionamento, gli svantaggi e i pericoli di questo prodotto
2019-07-05
Quanto costa aprire un B&b?
Bloccare carta di credito per furto o smarrimento: procedura e numeri utili
2019-10-05