Fondi comuni Bancoposta: come funzionano e che guadagni offrono

In un periodo di notevole incertezza economica la richiesta di investimenti, in grado di garantire margini di guadagno interessante a fronte di rischi minori, è sempre maggiore. Si tratta degli investimenti sicuri, o definiti tali, cioè strumenti economici che spesso, però, garantiscono dei margini di guadagno ridotti. Bancoposta, ad esempio, è da sempre considerata come una delle società più sicure del mercato.

In tanti sottoscrivono, così, i finanziamenti o si rivolgono alle tipologie di investimento più avanzate come il trading Bancoposta. Non mancano, però, i prodotti finalizzati alla gestione del risparmio. E’ il caso dei fondi comuni di Bancoposta, lo strumento messo in campo da Poste Italiane che consente di capitalizzare il proprio capitale.

Fondi comuni di Bancoposta: cosa sono?

In tanti oggi, pongono l’attenzione su questa particolare tipologia di investimento ritenendo Poste Italiane, una società in grado di garantire livello di sicurezza senza dubbio maggiore rispetto a molti altri prodotti finanziari. Ma che ruolo ha Poste Italiane nei fondi comuni di Bancoposta? La società è essenzialmente l’ente di distribuzione; si tratta di un aspetto da tenere presente prima della sottoscrizione del prodotto.

Scendendo più nel dettaglio possiamo considerare i fondi comuni di Bancoposta come uno prodotto in grado di garantire una gestione professionale dei propri risparmi, ma soprattutto flessibile. Particolari condizioni sono, infatti, garantite per le diverse tipologie di utenze. In pratica il prodotto si divide in tre diverse categorie, a seconda delle esigenze della clientela.

I tre tipi di fondi comuni di Bancoposta

I fondi comuni a “Benchmark” consentono di investire in una determinata area geografica o esclusivamente per una categoria di titoli. L’offerta si compone di un fondo monetario, due obbligazionari, due azionari e due bilanciati.

I fondi comuni obbligazionari con distribuzione annuale dei proventi rappresentano un’altra categoria di fondi offerti da Bancoposta. Si tratta di un prodotto disponibile solo per specifici periodi dell’anno.

Un ampio margine di diversificazione degli investimenti è disponibile per gli utenti che sottoscrivono, invece, i fondi comuni flessibili. In questo modo il cliente può accedere ad un prodotto caratterizzato da obbiettivi specifici ed in grado di garantire un notevole margine di libertà per la composizione del portafoglio di investimento.

Le offerte di Bancoposta

Sono otto i prodotti che Bancoposta ha riservato per coloro che hanno intenzione di investire sui fondi comuni. Si tratta di un ampio margine di scelta, differenziato per la categoria di investimento e per il margine di rischio che si è pronti a correre oltre alla composizione del portafoglio.

Liquidità Euro, ad esempio, è un fondo comune di Bancoposta che prevede l’investimento negli strumenti del mercato europeo. Si tratta soprattutto di emittenti governativi italiani. In sostanza possiamo definire come questo tipo di prodotto estremamente sicuro con i margini di guadagno previsti, per ora, in aumento.

Discorso diverso riguarda i fondi comuni Bancoposta Obbligazionario Euro a Breve Termine ed a Lungo Termine. Si tratta di due prodotti che, come indica il nome stesso, hanno nella scadenza dell’investimento la principale differenza. Come sempre accade in questi casi sono le esigenze e le aspettative del cliente a rendere più indicato un investimento piuttosto che un altro.

I fondi Mix 1 e Mix 2, invece, si compongono di investimenti di natura obbligazionaria ed azionaria. Una differenziazione in grado di garantire diversi vantaggi. Anche la ripartizione territoriale degli investimenti è davvero ampia anche se i titoli inglesi e francesi sono in netta maggioranza. 

Ma è il fondo Azionario Euro a rappresentare lo strumento in grado di garantire utili maggiori. Si tratta di un prodotto caratterizzata da una ripartizione finanziaria per il 25% seguita dall’industria, per una quota del 20, e di Consumi Discrezionali per il 15,3%.  Anche in Fondo Internazionale è estremamente diversificato, ma con investimenti operanti in diverse aree del globo. La metà dei titoli proviene dagli Usa, il restante da Europa e Giappone.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31
conto deposito regalo
Le banche a favore dei clienti: ecco il conto deposito regalo
2019-10-30
conto deposito HSBC
Tutte le caratteristiche del conto deposito HSBC: quanto conviene aprirlo?
2019-10-29
kappa
Come aprire un franchising kappa anche nella tua città
2019-10-29
Perchè scegliere di affittare elicottero
Perchè scegliere di affittare elicottero: costi e caratteristiche
2019-10-21
Carta prepagata Krystal Plus
Carta prepagata Krystal Plus, luci ed ombre dell’offerta MPS
2019-10-28
Affittare idropulitrice
Affittare idropulitrice: convenienza e caratteristiche
2019-10-28
Carte di credito bilaterali
Carte di credito bilaterali: un prodotto molto conveniente ma con limitazioni
2019-10-27
Carte prepagate con numeri in rilievo
Carte prepagate con numeri in rilievo, vediamo le caratteristiche
2019-10-26
Le carte prepagate Popso
Le carte prepagate Popso: un valido strumento per la vita di ogni giorno
2019-10-26
Carte prepagate Giappone
Carte prepagate Giappone, vediamo quali e dove possiamo usarle
2019-10-25
Carte prepagate epipoli
Carte prepagate epipoli: una soluzione comoda per tutti
2019-10-24
Carte prepagate Biverbanca
Carte prepagate Biverbanca: tutte le opportunità nella tua tasca!
2019-10-23
carta cariparma
Carte di credito Cariparma adatte a tutte le esigenze
2019-10-22
mutuo alla francese
Mutuo alla francese: cos’è, come funziona, quando sceglierlo
2019-06-25
Carte di credito
Differenze carte di credito e debito
2019-10-16