Affittare licenza taxi: si può fare?

La licenza è assolutamente necessaria per lavorare con un taxi. Non viene rilasciata molto facilmente ed è nominativa. Per questo, pur di non perderla, c’è chi pensa all’affitto piuttosto che alla vendita. Ecco come funziona.

Affittare licenza taxi è possibile? Conviene affittare la propria licenza? Ecco come funziona davvero e quanto si può guadagnare con un taxi.

Come si ottiene una licenza?

Per ottenere normalmente una licenza per taxi, oltre ai requisiti richiesti dalla legge, si deve fare un corso di 400 Euro. A seguire, si deve fare un concorso pubblico per titoli ed esami. Quindi, c’è un esame orale e scritto su:

  • Leggi in materia.
  • Toponomastica della zona.
  • Geografia.

Solo i migliori in graduatoria hanno poi la possibilità di ottenere la licenza, ma c’è un ma. Bisogna pagarla e costa cara. Infatti, una licenza varia dai 20mila ai 230mila Euro, quindi è un investimento. Tutto dipende da città a città e da zona a zona. Infatti, ci sono realtà dove si può guadagnare fino a 3000 Euro/mese e periodi o zone dove si guadagna molto meno.

Requisiti per condurre un taxi

Oltre alla licenza, è bene essere certi di avere i requisiti per guidare un taxi. Quali sono?

  • 21 anni minimi di età.
  • Essere cittadini italiani o dell’UE.
  • Non avere carichi pendenti.
  • Aver fatto la scuola dell’obbligo.
  • Non avere altra attività oltre il taxi.

Quale auto usare

In realtà, la normativa non prevede modelli precisi. Il consiglio è usare un’auto nuova, che, magari riesca a portare anche un certo numero di persone, con un bagaglio abbastanza grande. In questo modo, l’investimento potrebbe rivelarsi ottimo.

Prima di cercare di affittare licenza taxi, è importante ricordarsi che l’auto avrà bisogno di modifiche, come il contachilometri con la possibilità di stabilire un prezzo e la segnaletica “Taxi” che non si può non utilizzare. Anche la polizza auto dovrà esserci ed essere in regola, quindi è importante magari spendere qualcosa di più per una scatola nera.

Quanto si può guadagnare dall’affitto di una licenza

Richiedere una licenza in affitto significa non avere la possibilità di ottenere una licenza diversamente. D’altra parte, chi ha la licenza può chiedere che un parente o qualcun altro lo sostituisca alla guida. In alternativa, si può anche richiedere che ci sia una seconda persona che usi la licenza mentre la usa anche il conducente.

In questo secondo caso, però, si deve fare domanda al Comune di residenza e chiedere se c’è questa possibilità. Affittare un taxi significa, di solito, non poter usare la licenza. Quindi, l’affitto annuale dovrebbe dipendere da quanto si sarebbe guadagnato usandola.

In più, si dovrebbe vedere quanto guadagna annualmente quella persona e fissare il canone di affitto di conseguenza. Per il passaggio della licenza, invece, ovvero la vendita o il passaggio agli eredi, come si fa?

Si deve fare una scrittura privata e si deve valutare il plusvalore della licenza. Per esempio, se questa è stata ottenuta anni fa, potrebbe ora avere un valore maggiore. In questi casi, questo valore in più dovrà essere tassato in base alle disposizioni di legge.

Quando si può affittare licenza taxi o cederla

La cessione della licenza si può fare se questa si ha da più di 5 anni e il proprietario abbia raggiunto i 60 anni. Si presuppone anche che quella persona non sia più in grado di lavorare. L’affitto della licenza, invece, prevede sempre un contratto tra le parti, dove la persona “inquilina” andrà poi a sostituire il proprietario della licenza su sua autorizzazione.

In ogni caso, la licenza taxi è ancora oggi un investimento importante, nonostante i servizi offerti su Internet e via app siano diventati una concorrenza da tenere in considerazione.

 

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>