Assicurazioni illegali in Italia: la lista segnalata dall’IVASS sulle compagnie e i siti illegali

Il fenomeno delle truffe assicurative, nonostante i provvedimenti dell’Ivass e degli enti preposti, è sempre allarmante. Complice la crisi economica ed il costo della polizze, particolarmente penalizzante soprattutto per alcune aree del nostro paese, in molti si adoperano in “trucchetti” al limite della legalità (leggi la nostra guida su come risparmiare sull’Rc Auto a Roma). Ma come fare ad identificare una compagnia assicurativa che opera illegalmente nel nostro paese?

Assicurazioni illegali: come riconoscere le compagnie non conformi?

Molto spesso hanno nomi in lingua straniera, in altri casi il nominativo appare molto simile a famose compagnie legali. Insomma già il nome può essere un’importante spia per comprendere la regolarità o meno del contratto assicurativo proposto. Ma naturalmente è il prezzo a rappresentare un importante indicatore di irregolarità della polizza che si sta per sottoscrivere. Costi ben al di sotto della media del mercato non possono che far sospettare l’utente.

Il rischio è notevole per il cliente visto che, in caso di assicurazione illegale si rischia una multa salatissima, oltre al sequestro della vettura ed addirittura una denuncia di tipo penale. Insomma informarsi è d’obbligo per evitare di incappare in situazioni in cui districarsi può rappresentare una vera e propria impresa.  Il fenomeno va dal Trentino alla Sicilia con un vero e proprio boom di sequestri per le assicurazioni illegali in tutta Italia. Ma quali sono le imprese non autorizzate ad operare nel nostro paese?

Assicurazioni illegali: la lista dell’IVASS

L’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, l’IVASS, stila periodicamente una lista di compagnie assicurative che non avrebbero l’autorizzazione. Si tratta di un elenco che viene aggiornato periodicamente. Ad ogni nome riportato, l’istituto affianca un comunicato stampa in cui spiega le motivazioni per cui è possibile considerare la compagnia irregolare. La prima riportata nell’elenco è Atl International Ltd Assicurazioni ed è una delle compagnie notoriamente illegali. Seguono Aga Assicurazioni, Albsig Italia, Alka Insurance, Allianz Plc Assicurazioni, Allstate, Arag Assicurazioni, Arcalis, Arcu Assicurazioni, Arisa, Armoniosa, Aska Insurance, Avero Belgium Insurance, Aviva S.A Assicurazione, Axa Belgium, Ayala Insurance, Bavaria Insurance Company Limited.

Scorrendo la lista troviamo Bilforsikringer Fjord Assicurazioni, Buls Ind Ad, Capital Assicurazione, Capital Insurance Service, Cat Assicurazione, Clements Global Insurance Solutions, Corona Insurance, Cravag, Credit Agricole Assurance, Daniel’s Insurance, Decofin Insurance, Directo Line, DNA Insurance, Dorinco, Egida, Ethias Assicurazioni, Euro Insurance, Fhata Assicurazioni, Fomo Assicurazioni, Gan Assurances,  Generali Versicherung, Generalstar, Generhel, Genesis Assicurazioni SWS, Globins LTD, Great Lakes Munich, Gruppo Itas Assicurazioni, Haifa Insurance, Helvetia Versicherung, Hugo Insurance, Icare Assicurazioni, ICP Ocean Transport Insurance Mutual, Jeremy Burgess Assicurazioni, Insurance Company Euroins AD, Interamerican Assicurazioni, Inter Hannover Assicurazioni, La Nationale, Lev Ins Insurance Company Ad, Melina Assicurazioni  SWS, Meraini Assurance, Nobis Assicurazioni, North Star Mutual Insurance, Pamia Limited Assicurazioni, QBE Assurance,  RGA Assicurazioni SPA, Carpatia Asig SA. Saigon Insurance, Scozia Insurance, Siac-RE Guarantee Company, Sigma Wien, Skandia, Sogecap Assicurazioni, Soyer e Mamet, Storebrand Skadeforsikring, Swisslife Assurances de Biens, Tryg Forsikring, Uniqa Versicherung , USAA, Yara e Yesinsurance Services Limited.

Come “scovare” le compagnie non abilitate

Scorrendo la lista dell’IVASS delle compagnie non autorizzate possiamo notare come, molto spesso, vengano utilizzati nomi per ingannare il cliente. E’ il caso di Generhel, molto simile alla somigliante Genertel, sicuramente tra i più clamorosi, ma non l’unico. In altri casi possiamo notare come i nomi siano ai limiti della comprensibilità; in questo caso scovare le assicurazioni illegali è senza dubbio più semplice.

Controllare il sito dell’Ivass, se si hanno dubbi o perplessità è quindi indispensabile per comprendere la regolarità o meno di una determinata compagnia assicurativa. Si tratta di un passaggio fondamentale per evitare le pesanti sanzioni, inevitabili con i nuovi sistemi di controllo delle forze dell’ordine.

I siti di assicurazioni illegali in Italia

Anche i portali possono offrire dei servizi ai limiti dell’illegalità. E’ il caso di www.assicurazionitemporanee.it e www.assicurazionitemporanee.net entrambi segnalati dall’Ivass. Le irregolarità accertate riguarderebbero la mancata possibilità di risalire all’intermediario assicurativo e l’iscrizione nel registro.

Si tratta di informazioni che, come comunicato dall’Ivass, devono essere sempre riportate come l’indirizzo della sede, il numero telefonico e la data di iscrizione all’elenco degli intermediari assicurativi.

Altri portali, segnalati alcuni anni fa, sono: www.rca5giorni, www.playitalia.it, www.autotranzit.it, www.tranzitior.it, www.emissioni5giorni.com e www.privatimport.it.

Iscriviti alla Newsletter