carte di credito fiditalia

Le carte di credito Fiditalia sono strumenti di collegamento con grandi gruppi di distribuzione (per esempio Coin), oppure carte veloci per rateizzare polizze assicurative o spese internazionali.

Le carte di credito Fiditalia sono versatili e molto utili in determinate circostanze. Ecco come scegliere per sfruttare al meglio i pro e i contro di questi strumenti finanziari.

Internazionale Eureka

La carta di credito internazionale Eureka è un piccolo strumento revolving. Permette di ottenere fino a 2000 Euro al mese, da pagare poi in comode rate. Aderente al circuito Mastercard, si può usare tranquillamente per acquisti e prelievi in Italia.

In più, si può prelevare fino a 500 Euro al giorno, entro i limiti del fido. Con la carta, si può anche:

  • Ricaricare lo smartphone.
  • Pagare bollette e utenze.
  • Pagare il bollo auto.
  • Prenotare i biglietti da Trenitalia.

Naturalmente, si dovrà pagare una rata mensile. Questa si aggira tra il 3% e il 5% dell’importo concesso in prestito. Non ci sono costi di emissione, ma si deve fare molta attenzione alle rate, visto che gli interessi si aggirano al 16,80%. le rate sono addebitate direttamente sulla carta.

L’unica spesa accessoria è il prelievo. Sia in Italia che all’estero, prelevare costa 4 Euro, a prescindere dallo sportello scelto. La carta non ha IBAN, quindi non si potranno inviare e ricevere bonifici.

In ogni caso, il circuito Mastercard garantisce la tecnologia secure 3D gratis per gli acquisti online e sul posto, mentre la password temporanea sullo smartphone consente subito di accertarsi che l’intestatario della carta stia acquistando qualcosa e non qualcun altro.

Pagare a rate le polizze auto con Privative

Le polizze assicurative auto si possono pagare oggi anche a rate. Per venire incontro a questa spesa, queste carte di credito Fiditalia creano un ponte tra i gruppi assicurativi Groupama ed Helvetia e i clienti.

Le coperture si attivano subito, mentre il pagamento viene fatto a rate, con prelievi dalla stessa carta. In questo modo, si ottiene un buon rapporto qualità/prezzo, con l’unico svantaggio di dover pagare a Fiditalia gli interessi collegati alla carta.

Gli acquisti da Coin

Fiditalia ha anche avviato una collaborazione con Coin. La carta permette di:

  • Pagare a rate gli acquisti fatti sul sito e nelle filiali.
  • Ottenere sconti esclusivi.
  • Aderire ai vari programmi fedeltà che Coin riserva solo ai possessori di quella carta.

In questo modo, i vantaggi sono due: si risparmia e si paga a rate. Naturalmente, si tratta di una carta che funziona solo quando si va su Coin, quindi non ha IBAN, nè la possibilità di ricaricarsi oltre il fido concesso.

In più, si deve fare sempre molta attenzione alle rate, perché questa carta aderisce al circuito revolving.

Come richiedere

Per ottenere queste carte di credito, è necessario recarsi in una filiale Fiditalia con copia di:

  • Documenti di riconoscimento.
  • Utenze intestate pagate.
  • Attestazione di reddito.

In questo modo, si potrà vedere qual è il massimo fido disponibile e l’importo delle rate mensili. La carta Coin si può richiedere anche nei negozi che espongono il marchio.

Conclusione: pro e contro

Le carte di credito Fiditalia si presentano come strumenti revolving, ideali per affrontare le spese in attesa che arrivi lo stipendio, a tassi di interesse tipici di una società finanziaria.

Tra i vantaggi c’è sicuramente la possibilità di anticipare le spese, per poi pagare le rate mensili. Più difficile anticipare il pagamento del debito, oppure pagare “a saldo”. In più, questi strumenti creditizi non si possono richiedere se si sono subiti protesti, oppure se non si hanno le spalle abbastanza coperte dal punto di vista delle garanzie.

Quindi, il consiglio è di valutare bene i pro e i contro di queste carte di credito e scegliere quella giusta per affrontare la spesa imprevista.