Paysafecard: come funziona la ‘carta sicura’ per gli acquisti online

Se la sicurezza delle transazioni su internet rappresenta una delle maggiori preoccupazioni, la Paysafecard è la soluzione per chi è alla ricerca di un pagamento pratico e sicuro per acquistare su internet. Si tratta di uno strumento elettronico che mette al riparo da truffe e phishing con le funzioni delle carte prepagate.  Insomma un dispositivo in grado di superare la perenne diffidenza che gli italiani nutrono per i mezzi di pagamento online.

Paysafecard: cos’è e come funziona

Potrebbe sembrare, dal nome, una carta come le altre, ma non lo è; Paysfecard è un semplice numero, un codice di 16 cifre. Si tratta di una cifra sufficiente per effettuare pagamenti o altre operazioni. Una volta enunciata la serie numerica, l’utente può realizzare la transazione, limitatamente alla somma che è presente sulla card. L’utilizzo di Paysafecard non comprende la possibilità di effettuare ricariche.

È solo la cifra all’acquisto che può essere destinata al pagamento nei negozi che esibiscono il simbolo di PSF. Per quanto riguarda l’acquisto della card, i vari esercenti che offrono questa possibilità sono elencati sul sito ufficiale.

Dalla cartolerie alle tabaccherie ai bar fino alle edicole: i negozi nei quali acquistare la card sono tanti. Basta un Pos su cui digitare il  numero e l’indicazione del taglio. La Paysafecard è disponibile, infatti, a 25, 50, 100 euro ed è utilizzabile esclusivamente fimo ad esaurimento della somma versata.

Il funzionamento di Paysafecard

Come detto in precedenza la Paysafecard è uno strumento che può vantare un utilizzo semplice ed al contempo sicuro. Molto simile alla carta di credito, è sufficiente indicare nel negozio virtuale i prodotti che si intendono acquistare compilando la serie numerica al momento di pagare. È importante tenere presente che è possibile utilizzare anche due Paysafecard per l’acquisto di un solo prodotto, nel caso in cui la cifra posseduta su una card sia insufficiente ad effettuare la transazione; basta indicare il codice di un’altra per raggiungere la cifra necessaria.

Proprio riguardo questo aspetto, cioè la serie numerica che accompagna ogni tipo di transazione, potrebbero sorgere dei dubbi riguardo l’effettiva sicurezza. Basterebbe che qualche malintenzionato riuscisse a copiare i sedici numeri per effettuare dei pagamenti con i soldi del titolare. Si tratta, però, di una possibilità quanto mai lontana ed un pericolo relativo ad una somma spesso irrisoria: al massimo di cento euro. È naturalmente indispensabile tenere uno stretto riservo sui propri dati. 

L’acquisto delle Paysafecard deve avvenire esclusivamente negli esercizi commerciali convenzionati, cioè con la sigla PSC. Mai fidarsi di chi propone, sul web, le card con un prezzo scontato o a condizioni di particolare favore. Essendo uno strumento di pagamento “al portatore” non è indispensabile comunicare i propri dati personali al momento di effettuare il pagamento. Insomma uno strumento che, oltre ad essere particolarmente sicuro, è anche “anonimo“: un beneficio senza dubbio  notevole.

Paysafecard: pro e contro

La mancanza di costi è sicuramente uno dei vantaggi principali. La card è ottenibile, infatti, senza nessun tipo di spesa. Nel primo anno dall’emissione, in particolare, il costo è pari a zero. Una volta trascorsi i primi dodici mesi, però, il prezzo di gestione sale a due euro ogni mese: un ammontare che viene scalato dal credito presente sulla card. Si tratta di un fattore di vantaggio visto che l’utilizzo previsto della Paysafecard si esaurisce, spesso, in pochi giorni.

La scarsa diffusione dei negozi online che offrono l’opportunità di accedere a questa forma di pagamento, rappresenta, però, uno dei maggiori difetti. Sono davvero pochi i web shop che, in rete, mostrano la sigla PSC per il pagamento dei vari prodotti.

Si tratta, in pratica, di uno strumento ancora scarsamente utilizzato e le rivendite che offrono questo tipo di pagamento, di conseguenza, sono poche. Molte altre formule di acquisto, come ad esempio Paypal o il circuito Mastercard, garantiscono senza dubbio una diffusione di gran lunga maggiore. Risulta perciò indispensabile informarsi preventivamente sulla possibilità di effettuare un pagamento del genere in un determinato negozio online.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

FTX-Crypto
Non lasciate che il fiasco di FTX Crypto vi spaventi e vi allontani dal Bitcoin
2022-11-14
chi può richiedere un prestito personale?
Chi può richiedere un prestito personale?
2022-11-11
Poste italiane buoni fruttiferi 2022: le caratteristiche del ‘risparmio assicurato’ di Poste
2022-11-09
BPM Banking: accesso e caratteristiche della piattaforma BPM
2022-11-10
Trovare lavoro con i concorsi pubblici è possibile: ecco come fare
2022-10-19
Come funzionano gli straordinari e come vengono pagati
2022-10-14
Con l’Offerta Zero Spese si evitano brutte sorprese
2022-09-16
L’alternativa fra la carta di credito e un prestito personale
2022-07-25
contratti di lavoro
Tipologie di contratti di lavoro: la guida completa
2022-06-04
Visual Marketing: cos’è e perché è così importante
2020-05-02
Vendere l’oro di casa: che cosa è necessario sapere
2022-03-28
Surroga-del-mutuo
Surroga del mutuo: quante volte si può fare richiesta
2022-02-18
Difesa Debitori: i vantaggi e gli svantaggi della protezione offerta per gli indebitati
2016-07-21
Carta Hype, i vantaggi delle diverse versioni
2021-08-04
Come si calcolano le tasse in Svizzera
2021-07-20
Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31