Mutuo di scopo nullità o risoluzione? Come capirlo!

Mutuo di scopo nullità o risoluzione

Il mutuo in generale è un contratto attraverso cui una parte, detta mutuante, dà all’altra, detta mutuatario, una determinata quantità di denaro. Allo stesso tempo l’altra parte ha l’obbligo di restituire le medesime cose della stessa qualità e specie. Per quel che concerne il mutuo di scopo, si tratta nello specifico di un contratto attraverso cui una parte si pone l’obbligo di fornire una o più soluzioni il denaro necessario per conseguire uno scopo ben determinato a livello legislativo.

La caratteristica particolare del mutuo di scopo sta proprio che l’utilizzo della somma di denaro da parte del mutuatario è vincolata e mirata ad un determinato obiettivo. Motivo per cui entra a far parte del regolamento contrattuale. Ma quando esso è nullo?

Mutuo di scopo nullità: quando può essere fatta valere

Il mutuo di scopo rappresenta una fattispecie negoziale consensuale, atipica ed onerosa, che è in grado di assolvere all’apertura di credito, una funzione creditizia. Con esso, al contratto di altri tipi di mutuo, la somma di denaro consegnata rappresenta l’oggetto di un’obbligazione del finanziatore, invece di elemento costitutivo del contratto. Questo fino a quando il finanziatore non estingue il proprio debito di consegna al soggetto finanziato.

Possiamo dire che il muto di scopo è nullo quando, deducibile da ogni interessato, sia stato firmato l’accordo per un uso del finanziamento che in vero è stato poi investito per finalità differenti (come ad esempio l’estinzione di debiti assunti in precedenza verso la medesima banca mutuante) purché poi l’uso differente sia stato attuati nel concreto.

La banca, quando viene stipulato inizialmente il contratto, si accorda con l’altra parte per usare il denaro per specifiche finalità. Qualora però, la banca dovesse erogare un mutuo di scopo, che in vero serve a coprire un debito precedentemente assunto dal mutuato nei riguardi della medesima banca, il mutuo sarà nullo ai sensi dell’art. 1418 c.c. per mancanza originaria della causa.

Mutuo di scopo nullità: chi può farla valere

Il mutuo di scopo nullità che può essere fatta valere da chiunque ne tragga beneficio, se l’accordo stipulato tra banca e mutuatario non rispetta il contenuto di scopo indicato nel contratto stesso. Quindi se la somma di denaro viene investita per scopi diversi vuol dire automaticamente far scattare la nullità.

Certo è che qualora, in qualunque caso, sia dedotta l’esistenza di un mutuo di scopo convenzionale, è pur sempre necessario che la clausola di destinazione della somma mutuata abbia valore sulla causa del contratto. Dopodiché si possono coinvolgere direttamente anche l’interesse dell’istituto finanziatore.

Infatti, se nel contratto dovesse essere prevista una destinazione delle somme erogate per il solo interesse del mutuatario, si potrebbe in modo semplice ottenere una esteriorizzazione dei motivi del negozio, di per sé che non incide su una modifica del tipo contrattuale. In una simile situazione tuttavia non si può parlare di mutuo di scopo, dal momento che l’indicazione delle motivazioni, non si accompagna in automatico da un programma contrattuale, e non vasta da sola a modificare il tipo di negozio.

Da questo deriva che ove manca un interesse del mutuante, il mutuatario non è costretto a destinare le somme erogate verso una specifica direzione. In base all’assunto contrattare dell’art. 1813 cod. civ. si può dire quando vi sia la prova di un obbligo mirato del mutuatario nei riguardi del mutuante, in virtù dell’interesse di quest’ultimo verso una modalità specifica di uso del denaro per uno specifico scopo. In tutti gli altri casi, ove cioè la prova di una situazione similare non ci ska, l’inosservanza della destinazione indicata in contratto non vale per la validità o meno del contratto stesso.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

FTX-Crypto
Non lasciate che il fiasco di FTX Crypto vi spaventi e vi allontani dal Bitcoin
2022-11-14
chi può richiedere un prestito personale?
Chi può richiedere un prestito personale?
2022-11-11
Poste italiane buoni fruttiferi 2022: le caratteristiche del ‘risparmio assicurato’ di Poste
2022-11-09
BPM Banking: accesso e caratteristiche della piattaforma BPM
2022-11-10
Trovare lavoro con i concorsi pubblici è possibile: ecco come fare
2022-10-19
Come funzionano gli straordinari e come vengono pagati
2022-10-14
Con l’Offerta Zero Spese si evitano brutte sorprese
2022-09-16
L’alternativa fra la carta di credito e un prestito personale
2022-07-25
contratti di lavoro
Tipologie di contratti di lavoro: la guida completa
2022-06-04
Visual Marketing: cos’è e perché è così importante
2020-05-02
Vendere l’oro di casa: che cosa è necessario sapere
2022-03-28
Surroga-del-mutuo
Surroga del mutuo: quante volte si può fare richiesta
2022-02-18
Difesa Debitori: i vantaggi e gli svantaggi della protezione offerta per gli indebitati
2016-07-21
Carta Hype, i vantaggi delle diverse versioni
2021-08-04
Come si calcolano le tasse in Svizzera
2021-07-20
Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31