Sfratto per morosità

Procedura completa di sfratto per morosità

Lo sfratto per morosità è una procedura ben precisa con tempi e costi ben previsti dalla Legge. In questa guida ci soffermeremo sulle caratteristiche principali dello sfratto per morosità, sulle modalità di applicazione e, nel caso, su come difendersi da eventuali irregolarità.

Quando si parla di sfratto per morosità si indica un particolare procedimento che il titolare di un immobile, dato in locazione, può avviare nel caso in cui l’affittuario, ovvero il soggetto inadempiente, non paghi quanto dovuto nelle modalità e nelle tempistiche concordate nel contratto di affitto. Si tratta, in pratica, di un’ipotesi di inadempimento a cui è possibile intervenire attraverso lo sfratto per morosità.

Per procedere allo sfratto è necessario, naturalmente, che il contratto sia registrato regolarmente presso l’Agenzia delle Entrate e che rispetti le direttive della normativa.

Le tipologie di sfratto per morosità

Sono quattro le tipologie di sfratto che è possibile attivare in caso di inadempienza da parte dell’affittuario. L’intimazione convalida sfratto per morosità rappresenta una di procedimenti a cui ricorrere nel caso in cui l’inquilino non riesca a pagare i canoni mensili precedentemente pattuiti purché sussista la registrazione del contratto di locazione all’Agenzia delle Entrate.

La procedura di sfratto per finita locazione rappresenta, invece, la tipologia di sfratto a cui è possibile ricorrere nel caso in cui il proprietario dell’immobile, appena giunto il termine del periodo di affitto come previsto dal contratto, intende chiedere all’inquilino la restituzione dell’immobile. 

Un’altra tipologia è, invece, lo sfratto per necessità. In questo caso la procedura viene applicata quando il titolare dell’immobile vuole avvalersi del diritto di liberare il locale per particolari condizioni previste dalla Legge. E’ il caso del cambiamento dell’uso dell’immobile, magari da commerciale ad abitativo o viceversa, oppure nel caso in cui il proprietario intende usare la casa per una propria attività di tipo imprenditoriale.

L’ultimo dei casi definiti per lo sfratto è, invece, quello per il quale è prevista per la risoluzione del contratto di locazione a causa di un inadempimento. In questa particolare circostanza deve essere un Giudice a decidere di emettere il provvedimento esecutivo per la convalida dello sfratto a causa di un inadempimento degli obblighi previsti come, per esempio, può essere una procedura di sub-affitto, una formula specificatamente vietata dalla legge o anche per un arbitrario cambio d’uso dell’immobile da parte dell’inquilino.

Sfratto per morosità: la procedura

Il primo passo per procedere allo sfratto per morosità è rappresentato dall’obbligo del locatore di contattare un avvocato attivando l’intimazione di convalida per morosità. Si tratta, in pratica, di una procedura attraverso cui il titolare richiede ad un magistrato del tribunale un provvedimento nel quale si intende ottenere la risoluzione del contratto di locazione ordinando al soggetto affittuario di abbandonare subito o entro una determinata scadenza, l’immobile.

Si tratta di una procedura attraverso la quale è possibile attivare un provvedimento immediatamente esecutivo attraverso il quale il titolare del locale può intimare al conduttore lo sfratto immediato in caso di mancato pagamento dell’affitto mensile richiedendo, nello stesso momento, l’ingiunzione ovvero l’ordine di pagamento dei fitti scaduti e non pagati. 

Attraverso questa procedura il locatore può ottenere, in pratica, la risoluzione del contratto di locazione, il rilascio dell’immobile, e soprattutto la condanna per l’inquilino a pagare i canoni mensili non corrisposti attraverso un decreto ingiuntivo.  Ma quando è attivabile lo sfratto per morosità?

Le condizioni sono ben precise. E’ innanzitutto necessaria la presenza di un contratto di locazione regolare con la registrazione all’Agenzia delle Entrate. Deve sussistere, inoltre, un preciso accordo tra le parti sull’ammontare dei canoni mensili da corrispondere la scadenza entro la quale deve avvenire il versamento oltre all’inadempienz dei suddetti accordi da parte del titolare dell’immobile.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

FTX-Crypto
Non lasciate che il fiasco di FTX Crypto vi spaventi e vi allontani dal Bitcoin
2022-11-14
chi può richiedere un prestito personale?
Chi può richiedere un prestito personale?
2022-11-11
Poste italiane buoni fruttiferi 2022: le caratteristiche del ‘risparmio assicurato’ di Poste
2022-11-09
BPM Banking: accesso e caratteristiche della piattaforma BPM
2022-11-10
Trovare lavoro con i concorsi pubblici è possibile: ecco come fare
2022-10-19
Come funzionano gli straordinari e come vengono pagati
2022-10-14
Con l’Offerta Zero Spese si evitano brutte sorprese
2022-09-16
L’alternativa fra la carta di credito e un prestito personale
2022-07-25
contratti di lavoro
Tipologie di contratti di lavoro: la guida completa
2022-06-04
Visual Marketing: cos’è e perché è così importante
2020-05-02
Vendere l’oro di casa: che cosa è necessario sapere
2022-03-28
Surroga-del-mutuo
Surroga del mutuo: quante volte si può fare richiesta
2022-02-18
Difesa Debitori: i vantaggi e gli svantaggi della protezione offerta per gli indebitati
2016-07-21
Carta Hype, i vantaggi delle diverse versioni
2021-08-04
Come si calcolano le tasse in Svizzera
2021-07-20
Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31