Recensione mutuo surroga Hello Bank!

Recensione mutuo surroga Hello Bank!

Surroga mutuo Hello Bank è uno dei prodotti che corredano l’offerta della nuova banca digitale di BNP Paribas operante in Italia, Germania, Belgio e Francia.

In Italia, questo istituto on line, offre tutti i prodotti della linea BNL ed in più servizi esclusivi ed efficaci legati anche all’offerta della capogruppo BNP Paribas.

Il gruppo BNP Paribas è leader europeo nel settore dei servizi bancari e finanziari, presente in 80 paesi nel mondo e considerato uno dei sei istituti bancari più solidi del mondo; BNL è entrata a far parte di questo gruppo nel 2006.

Dettagli dell’offerta surroga mutuo Hello Bank

Hello Bank propone due offerte legate al mutuo surroga, la prima a tasso fisso e la seconda a tasso variabile che si differenziano nella tipologia di gestione del finanziamento.

Hello! Home variabile è un mutuo a tasso variabile dedicato ai lavoratori dipendenti, ai liberi professionisti ed ai lavoratori autonomi che non superino gli 80 anni alla fine del periodo del finanziamento.

L’importo normalmente finanziabile dalla banca è al massimo il 70% ma anche in casi eccezionali non supererà mai il valore massimo dell’80%.

La durata minima del mutuo è di 5 anni mentre quella massima arriva a 30 con una frequenza delle rate di tipo mensile, calcolata in modo variabile a seconda dei tassi che andremo adesso a vedere.

Il tasso di riferimento è l’Euribor ad 1 mese, calcolato ogni 30 giorni e maggiorato della commissione fissa (lo spread); questi parametri vengono stabiliti nel momento in cui si stipula il contratto di mutuo.

Per mutui il cui importo non supera il 50% del valore dell’immobile, comprensivo dello sconto attualmente disponibile, il tasso di riferimento varia dal parametro Euribor + 1,25% per i finanziamenti con durata a cinque anni fino ad arrivare al parametro Euribor + 1,35% per i mutui a durata trentennale.

Per i finanziamenti fino al 65% del valore dell’immobile, l’offerta comprensiva dello sconto fa riferimento al tasso Euribor maggiorato dell’1,45% per i finanziamenti a 5 anni fino ad arrivare all’1,70% per i mutui a trent’anni.

Per i mutui con importo finanziabile all’80% invece i parametri di offerta, comprensivi della promozione attualmente in essere sono riferiti al tasso Euribor sempre ad un mese con l’aggiunta dell’1,60% per i mutui a cinque anni fino ad arrivare all’1,80% per quelli trentennali.

Hello! Home Fisso è invece l’offerta mutuo surroga  di Hello Bank per i clienti che preferiscono il tasso fisso a quello variabile e comporta un massimo finanziabile del 75% del valore dell’immobile, alzato in determinate occasioni fino all’80%.

I tassi di riferimento variano ovviamente a seconda dell’importo finanziabile necessario alla surroga, e prendono come scaglioni di riferimento gli stessi del tasso variabile.

Per importi fino al 50% del valore dell’immobile i tassi variano dall’1,50% per il finanziamento a 5 anni al 2,25% per il finanziamento a 30 anni.

Per importi fino al 65% del valore, invece, i tassi variano dall’1,80% per il finanziamento a 5 anni fino ad arrivare al 2,50% per quello trentennale.

Infine per gli importi fino all’80% del valore i tassi variano da un minimo del 2,10% per il finanziamento a 5 anni fino al 2,65% per quello a trent’anni.

Surroga mutuo Hello Bank: pro e contro

I mutui surroga Hello Bank rientrano nella media delle offerte ad oggi presenti sul mercato, la peculiarità al momento è che l’istituto propone una promozione importante fino al 10 settembre 2016 su tutti i mutui surroga stipulati.

C’è da tener presente che l’ipoteca da iscrivere sull’immobile sarà pari al 200% del valore dell’immobile stesso, una percentuale mediamente più alta di molti altri istituti bancari.

Resta inteso che qualsiasi costo che questa pratica comporterà sarà assolutamente a carico dell’istituto bancario per cui il cliente come da Decreto Bersani del 2007 non dovrà sborsare un solo centesimo per regolare la pratica, ma resta altrettanto ben inteso che mentre la vecchia banca nulla può contro una richiesta di portabilità, la nuova non ha alcun obbligo ad accettare la richiesta.

Iscriviti alla Newsletter