Imposta sostitutiva di mutuo

Imposta sostitutiva mutuo

L’imposta sostitutiva rientra nella categoria delle imposte dirette, quelle cioè derivanti dalla ricchezza che può essere intesa come patrimonio oppure reddituale.

Nel caso specifico di un mutuo legato all’acquisto di un immobile, l’imposta sostitutiva annulla e sostituisce l’imposta ipotecaria, catastale, di registro, di bollo e la tassa di concessione governativa, diventando di fatto l’unica imposta sostenuta dalla persona che richiede il mutuo.

Come funziona l’imposta sostitutiva del mutuo

L’imposta sostitutiva viene applicata sui mutui nella misura regolamentata a seguito del DL 168/2004 ed è articolata in due diverse aliquote.

Nel caso in cui il mutuo richiesto presenta le caratteristiche di “prima casa” allora l’imposta dovuta sarà addebitata nella misura dello 0,25% sull’importo erogato, indipendentemente dal valore catastale dello stesso, ma questo solo se l’ente erogante è una banca oppure una finanziaria parificata.

Al contrario invece, quando l’operazione non ha i requisiti di “prima casa” ma è comunque finalizzata all’acquisto oppure alla ristrutturazione di un immobile, l’aliquota dovuta sarà calcolata nella misura del 2%.

Nella legge finanziaria del 2008 è altresì specificato che per tutti i finanziamenti legati all’acquisto, ristrutturazione ed alla costruzione di immobili “prima casa” è comunque calcolata l’imposta del 2% laddove la condizione di prima casa non risulti dalla dichiarazione del mutuatario resa nell’atto del finanziamento o allegato allo stesso.

Obbligatorietà dell’imposta sostitutiva di mutuo

Come accennato all’inizio l’imposta rientra nelle categorie delle imposte dirette, applicate quindi sulla ricchezza patrimoniale o reddituale e direttamente riconducibili, nel caso dei mutui, all’intestatario.

Nel caso specifico la banca funziona come un sostituto d’imposta prelevando direttamente dal conto corrente il totale dovuto per conto del cliente versandolo all’erario.

Il costo dell’imposta vale solo ed esclusivamente per la stipula dei mutui, mentre per altre operazioni quali ad esempio la rinegoziazione nessuna imposta sostitutiva è dovuta dal mutuatario nei confronti del fisco.

Imposta sostitutiva: dove si applica

Abbiamo detto come si applica ed in quale misura l’imposta sostitutiva grava sul soggetto richiedente un mutuo ma andiamo a vedere meglio in quale caso si applica.

Nello specifico l’imposta è obbligatoria per qualsiasi contratto di mutuo si stipuli con una durata superiore ai 18 mesi ed è determinata nella sua aliquota dalla definizione di immobile che andiamo ad acquistare.

Si intende per “prima casa” infatti l’immobile che soddisfa i seguenti requisiti: non deve essere un immobile di lusso e deve trovarsi nel comune dove risiede l’intestatario oppure dove lavora, in casi come questo, come già accennato l’aliquota applicata è dello 0,25%.

Qualora, però, il mutuo risulti cointestato ed in requisiti fossero in possesso solo di uno degli intestatari, l’imposta sarà applicata in modo proporzionale.

In tutti gli altri casi l’imposta sarà applicata nella sua aliquota massima del 2% perché decadono i benefici fiscali di “prima casa”.

Imposta sostitutiva di mutuo: conclusioni

L’imposta sostitutiva è un balzello inevitabile, che non può essere in alcun modo evitato, è possibile usufruire delle agevolazioni date da una percentuale ridotta ma solo se si verificano le condizioni di cui abbiamo parlato sopra.

La tassa in oggetto di fatto grava sulla procedura  di acquisto di un immobile concorrendo ad aumentarne il costo insieme ad un’altra serie di imposte legate allo stesso ed inevitabili al fine di concludere con successo l’acquisto dello stesso.

 

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

FTX-Crypto
Non lasciate che il fiasco di FTX Crypto vi spaventi e vi allontani dal Bitcoin
2022-11-14
chi può richiedere un prestito personale?
Chi può richiedere un prestito personale?
2022-11-11
Poste italiane buoni fruttiferi 2022: le caratteristiche del ‘risparmio assicurato’ di Poste
2022-11-09
BPM Banking: accesso e caratteristiche della piattaforma BPM
2022-11-10
Trovare lavoro con i concorsi pubblici è possibile: ecco come fare
2022-10-19
Come funzionano gli straordinari e come vengono pagati
2022-10-14
Con l’Offerta Zero Spese si evitano brutte sorprese
2022-09-16
L’alternativa fra la carta di credito e un prestito personale
2022-07-25
contratti di lavoro
Tipologie di contratti di lavoro: la guida completa
2022-06-04
Visual Marketing: cos’è e perché è così importante
2020-05-02
Vendere l’oro di casa: che cosa è necessario sapere
2022-03-28
Surroga-del-mutuo
Surroga del mutuo: quante volte si può fare richiesta
2022-02-18
Difesa Debitori: i vantaggi e gli svantaggi della protezione offerta per gli indebitati
2016-07-21
Carta Hype, i vantaggi delle diverse versioni
2021-08-04
Come si calcolano le tasse in Svizzera
2021-07-20
Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31