Modulo Secci

Modulo Secci sulle condizioni contrattuali di mutui e prestiti

Valutare le offerte di un istituto di credito non è semplice come sembra. Sono tante le voci di costo e le clausole in grado di appesantire non poco il pagamento delle rate mensili. La massima attenzione, unita alle giuste conoscenze, è quindi essenziale prima di sottoscrivere un contratto di mutuo.

Limitare il rischio di cadere nell’insolvenza, non riuscendo a pagare quanto dovuto, è indispensabile come il confronto tra le differenti forme di finanziamento presenti sul mercato. Ma quali sono gli strumenti che ci consentono di controllare al meglio le reali condizioni di un contratto di mutuo o prestito?

Il Modulo Secci: di cosa si tratta?

“Standard European Consumer Credit Information”, un acronimo preciso che indica un modulo informativo che riporta, nei minimi particolari, le varie voci di costo di un contratto. Reso obbligatorio nel mese di giugno del 2011, subito dopo l’approvazione del D.lgs. numero 141 del 2010, il modulo è un’importante forma di tutela per i consumatori europei. 

Se fino a pochi anni fa scoprire le condizioni di un contratto non era affatto semplice per le modalità di descrizione delle voci di costo, spesso differenti per ogni istituto di credito, oggi il modulo Secci consente di usufruire di una descrizione standard dei punti cardini di ogni tipo di contratto di finanziamento.

Il tutto permette ai clienti delle banche un semplice paragone tra varie formule di mutuo offerte da differenti banche. L’utilizzo del modulo è destinato sia per i prestiti finalizzati che per quelli personali fino alle varie tipologie di mutuo. La richiesta del Modulo Secci può essere effettuata ad ogni banca che lo fornisce senza nessun tipo di costo.

Come si legge il modulo?

Come abbiamo detto in precedenza riuscire a leggere un modulo significa essere in grado di comprendere le condizioni messe in campo da ogni istituto di credito. Il documento si compone in diverse sezioni. Nella prima parte sono riportate le informazioni riguardo la forma di contratto e la banca stessa. Subito dopo il modulo contiene le caratteristiche fondamentali del prodotto come l’importo che viene erogato dalla banca, la durata del piano di ammortamento, le eventuali finalità per l’utilizzo della somma ricevuta, la quantità di rate e, nel caso, le forme di garanzie richieste dalla banca.

Nella seconda parte, invece, vengono elencati i dati che riguardano prettamente le condizioni economiche del contratto come il valore dei tassi, le spese connesse ed i costi. Si tratta dell’area più importante del modulo Secci nella quale è possibile valutare il peso reale del contratto che si sta per stipulare. Sono due le voci che, in particolare, devono essere attentamente valutate: il TAN ed il TAEG. Si tratta di due valori di grande importanza e che rappresentano un valido strumento per effettuare un paragone tra due o più offerte di finanziamento.

Se il Tasso Annuo Nominale appare un indicatore incompleto rispetto ai dati riportati nel contratto, il TAEG, riporta, oltre al tasso, anche le spese accessorie sia piccole che grandi. La sottoscrizione eventualmente obbligatoria di una polizza assicurativa connessa al finanziamento, le varie spese accessorie, di incasso, di amministrazione; insomma tutti i balzelli che si accompagnano ad un finanziamento e che possono pesare non poco sulle tasche dei clienti.

Altre informazioni essenziali sono riportati più in basso e rappresenta il valore degli interessi di mora e tutte le ricadute del mancato pagamento di una o più rate mensili.

Diritti dei consumatori ed informazioni aggiuntive: le ultime parti del modulo

La terza parte del documento si compone dei diritti dei consumatori e delle condizioni legali del contratto. Si tratta, anche in questo caso, di informazioni essenziali come anche la possibilità di recedere anticipatamente rispetto alla scadenza e il diritto di rimborso. Importante anche la descrizione delle conseguenze per i clienti che non riescono a pagare quanto dovuto.

L’ultima area è, invece, destinata alle informazioni aggiuntive. Si tratta di particolari riguardo le modalità di stipula del contratto su internet o attraverso il telefono. Nel caso in cui il finanziamento sottoscritto sia un’offerta generalizzata, le condizioni riportate saranno le “classiche” previste per tutti i clienti. In caso contrario, il modulo Secci dovrà riportare, con precisione, le condizioni “personalizzate” per il cliente.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31
conto deposito regalo
Le banche a favore dei clienti: ecco il conto deposito regalo
2019-10-30
conto deposito HSBC
Tutte le caratteristiche del conto deposito HSBC: quanto conviene aprirlo?
2019-10-29
kappa
Come aprire un franchising kappa anche nella tua città
2019-10-29
Perchè scegliere di affittare elicottero
Perchè scegliere di affittare elicottero: costi e caratteristiche
2019-10-21
Carta prepagata Krystal Plus
Carta prepagata Krystal Plus, luci ed ombre dell’offerta MPS
2019-10-28
Affittare idropulitrice
Affittare idropulitrice: convenienza e caratteristiche
2019-10-28
Carte di credito bilaterali
Carte di credito bilaterali: un prodotto molto conveniente ma con limitazioni
2019-10-27
Carte prepagate con numeri in rilievo
Carte prepagate con numeri in rilievo, vediamo le caratteristiche
2019-10-26
Le carte prepagate Popso
Le carte prepagate Popso: un valido strumento per la vita di ogni giorno
2019-10-26
Carte prepagate Giappone
Carte prepagate Giappone, vediamo quali e dove possiamo usarle
2019-10-25
Carte prepagate epipoli
Carte prepagate epipoli: una soluzione comoda per tutti
2019-10-24
Carte prepagate Biverbanca
Carte prepagate Biverbanca: tutte le opportunità nella tua tasca!
2019-10-23
carta cariparma
Carte di credito Cariparma adatte a tutte le esigenze
2019-10-22
mutuo alla francese
Mutuo alla francese: cos’è, come funziona, quando sceglierlo
2019-06-25
Carte di credito
Differenze carte di credito e debito
2019-10-16