Opzioni binarie: la guida pratica su come investire correttamente il proprio denaro

Avventurarsi nel settore finanziario non è mai semplice sopratutto per chi è alle prime armi. Un ambito di difficile comprensione anche per quanto riguarda la terminologia, spesso molto ostica. Negli ultimi anni, in particolare, si è fatto strada un nuovo vocabolo molto in uso tra gli appassionati e gli esperti del settore: il trading e le opzioni binarie. Di cosa si tratta?

In sostanza il tutto consiste nel prevedere gli andamenti dei mercati finanziari a lungo, ma soprattutto a breve termine. Una scienza “inesatta” che prende in considerazione una quantità notevole di informazioni e che non approda sempre alle conclusioni previste.

Insomma un ambito nebuloso e spesso non sempre pienamente comprensibile anche per i più esperti. Cercare di prevedere gli andamenti dei mercati azionari è, in alcuni casi, un vero e proprio azzardo: una scommessa per ottenere un guadagno attraverso previsioni per le quali è indispensabile tener conto di tante variabili, compresa la semplice casualità.

In pratica un utente che si avventura nell’ambito delle opzioni binarie e del trading, deve essere in grado di analizzare la situazione, ad esempio, del cambio euro dollaro attuale e azzardarne una variazione in un determinato termine. Un’impresa? Praticamente sì.

Sono davvero tanti i valori che possono essere oggetto dell’attività di trading o delle opzioni binarie. Dall’andamento dei titoli al prezzo del petrolio fino alle quotazioni delle varie valute: gli elementi sul quale operare sono pressoché infiniti. Ma cosa si intende, con precisione, per opzioni binarie?

Opzioni binarie: cosa sono e che ruolo hanno negli investimenti

Un termine comune ed utilizzato sempre più spesso nel settore finanziario e che indica uno strumento semplificato attraverso cui è possibile accedere a guadagni anche del 90% rispetto al capitale inizialmente investito. Si tratta di un dispositivo finanziario tra i più utilizzati per l’elevata semplicità, anche per i principianti. Ma come funziona in pratica l’investimento delle opzioni binarie?

In sostanza l’investitore può scegliere tra i gli asset, cioè gli indici tra i quali è possibile investire, e selezionare la variazione del valore entro un limite temporale stabilito. Proprio le scadenze rappresenta l’aspetto principale degli investimenti nel settore delle opzioni binarie e del trading.

L’investitore deve essere in grado non solo di azzardare la variazione, ma anche di localizzarla in un arco temporale ben preciso. L’investimento, inoltre, si divide a seconda del modello di variazione presa in esame.

Le tipologie di opzioni binarie: quali sono e come funzionano

Sono le opzioni binarie call/put a rappresentare quelle maggiormente utilizzate, sopratutto per chi è alle prime armi. Sono due le possibilità tra cui l’operatore può scegliere: l’aumento o la discesa delle quotazioni di un determinato valore  finanziario. In sostanza, attraverso questa opzione, è possibile selezionare il termine “call” nel caso in cui si prevede un aumento delle quotazioni o “put” se si punta su una discesa del valore. Il guadagno, in questo determinato investimento, può variare tra il 70 e l’85%; insomma un gruzzolo notevole.

Le opzioni binarie one touch rappresentano il prodotto in grado di apportare maggiori guadagni. Si tratta di uno strumento finanziario nel quale l’investitore può prevedere se le variazioni di un determinato valore siano superiori o inferiori ad un limite stabilito dal broker. Una “scommessa” più rischiosa, ma che, come detto in precedenza, è in grado di comportare dei guadagni notevolmente superiori. La previsione riguardo un valore ben preciso, come in questo caso, prevede una difficoltà di gran lunga maggiore mentre la percentuale di guadagno può superare il 400% di quanto investito inizialmente.

Se questo prodotto sembra eccessivamente rischioso, le opzioni binarie ad intervallo sono uno strumento con un livello di difficoltà minore. In questo caso l’utente deve “indovinare” l’intervallo tra due determinati valori, nel quale si manterrà un indice. I guadagni, in questa tipologia di opzioni binaria, sono compresi in una forbice tra il 200 ed il 350% .

Insomma quello delle opzioni binarie è uno dei prodotti con il più alto livello di semplicità nell’utilizzo e con il maggiore margine di guadagno.

Gli investimenti in opzioni binarie avvengono su particolari piattaforme che vengono messe a disposizione in rete. Si tratta di servizi a cui accedere online, senza la necessità di effettuare un download di programmi ed applicazioni. Insomma opzioni finanziarie semplici ed in grado di portare a lauti guadagni; ma non è tutto oro quel che luccica.

I rischi delle opzioni binarie: come evitare di perdere i propri soldi

Guadagnare da casa è realmente possibile attraverso le opzioni binarie, anche senza una conoscenza approfondita del settore, ma i pericoli sono davvero tanti. In questo ambito quando si parla di rischio si intende, naturalmente, la possibilità di perdere tutto o parte delle somme investite.

È vero che per operare nel settore finanziario non c’è bisogno di un master in economia finanziaria: il settore del trading e del forex sono pensati appositamente per un utilizzo semplice, ma proprio chi non è esperto in materia finanziaria ha maggiori possibilità di incorrere in errori anche molto gravi.

Un pericolo concreto si cela dietro alle opzioni binarie: quello di considerare il tutto come un metodo semplice per giungere a guadagni facili. Diventare ricchi in poco tempo può essere un’utopia mentre perdere tutto quello che si è investito può rappresentare, invece, un’opzione molto più concreta.

Sono tanti i siti web che promettono incredibili ricavi, ma spesso le possibilità di guadagnare sono molto inferiori a quanto si potesse sperare. In molti casi chi comincia ad utilizzare lo strumento delle opzioni binarie si trova ad abbandonarlo in poco tempo: per quale motivo?

Gli investimenti sulle opzioni binarie, infatti, non sono per tutti. Sono in tanti a partire completamente allo “sbaraglio” affrontando gli investimenti anche notevoli. Un elevato livello di organizzazione nel realizzare gli investimenti deve essere accompagnata da una certa disciplina oltre ad un pizzico di conoscenza dell’ambito finanziario.

È indispensabile informarsi sulle strategie di trading che è possibile mettere in campo per ottenere dei guadagni soddisfacenti, ma soprattutto organizzare al meglio gli orari che si possono dedicare agli investimenti. Ma è il pericolo di incorrere in cocenti delusioni che spesso allontana gli investitori nel settore delle opzioni binarie.

I primi guadagni potrebbero essere anche molto alti, magari superiori al 400%, un fattore che porta l’investitore ad aumentare le risorse economiche per ottenere guadagni ancora maggiori. Il risultato? Potrebbe essere quello di perdere l’intero capitale investito e sopratutto il guadagno fortunosamente raggiunto inizialmente. Da questa situazione potrebbe innescarsi un processo vizioso con la perdita anche di migliaia di euro.

L’investitore esperto riesce sempre a gestire l’aspetto emotivo non condizionando eccessivamente gli investimenti dagli ultimi risultati raggiunti. Le risorse investite non devono essere influenzate dai guadagni ottenuti di volta in volta: anche in questo ambito non esistono “momenti positivi”, ma solo investimenti esatti o sbagliati.

Ma una figura professionale può venire incontro a chi si avventura per la prima volta nel difficile settore delle opzioni binaria: il broker. Si tratta di un professionista in grado di offrire assistenza adeguata al cliente nei propri investimenti consigliando di volta in volta, l’indice sul quale puntare e l’operazione da fare. Quello dei broker è un settore costantemente in crescita, al pari del settore delle opzioni binarie.

Broker nelle opzioni binarie: i professionisti seri ed i truffatori

Precise licenze, rilasciate dalla Consob, regolano il settore. Controllare la reale concessione del broker finanziario è molto importante ed allo stesso tempo davvero semplice. Basta digitare il nome sul web per visionare i vari servizi che è in grado di offrire, le modalità di deposito e prelievo del denaro, la presenza della specializzazione nel settore delle opzioni binarie e sopratutto se è regolamentato. In alcuni determinati forum è possibile anche visualizzare le  opinioni dei vari clienti. Sono da preferire piattaforme semplici e di facile accesso ed in lingua italiana. Una volta verificati tutti questi aspetti è possibile seguire i consigli del broker che proporrà alcune determinate strategie di investimento.

Il capitolo delle strategie è uno dei più complessi per quanto riguarda le opzioni binarie. Sono tanti i siti internet che snocciolano modalità, più o meno convincenti, per raggiungere il tanto agognato investimento “azzeccato”. Lo studio degli ultimi andamenti a rappresentare uno degli strumenti più utilizzati prima di effettuare un investimento.

Analizzare l’andamento nel medio e lungo periodo può dare un’idea di come gli indicatori continueranno a muoversi anche nel prossimo futuro. Si tratta di una valutazione parziale e che deve tenere in considerazione anche altri aspetti. Gli indicatori si muovono seguendo spesso l’andamento generale del mercato: si tratta di una correlazione quasi sempre presente: in un periodo in cui l’andamento della borsa è debole, è più probabile che anche l’indice sul quale si effettua la scommessa avrà il segno meno, ma non è sempre così.

E’ la media a rappresentare uno dei valori a cui porre maggiormente attenzione. Analizzare le variazioni passate permette di effettuare un previsione che, a livello statistico, consente di prevedere anche l’andamento futuro. Molte delle strategie proposte sulla rete si basano, infatti, proprio su questo aspetto anche se, come detto in precedenza, l’andamento dei vari indici non è una scienza esatta ed ogni tipo di “puntata” equivale ad un azzardo e farsi aiutare da un esperto, un broker affidabile, è indispensabile.

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply