Istruttoria mutuo: dettagli e costi dell’operazione

casa

La fase di istruttoria del mutuo è un passaggio obbligato immediatamente successivo alla presentazione della richiesta di finanziamento da parte del cliente alla banca ed è necessaria per l’istituto al fine di valutare una serie di informazioni prima di procedere alla stipula del mutuo stesso.

Cos’è l’istruttoria mutuo e come si articola

Nel momento in cui il cliente presenta richiesta di mutuo presso la propria banca, quest’ultima avvia una fase all’interno della quale cerca informazioni sul cliente al fine di determinare con esito negativo o positivo la riuscita dell’operazione.

In sintesi si tratta di un controllo sulla solvibilità del cliente che passa attraverso una serie di accertamenti circa la possibilità di poter concedere o meno il mutuo.

Possiamo dire che l’operazione di istruttoria mutuo inizia con la presentazione della richiesta di finanziamento del cliente e finisce con la delibera di concessione.

Le fasi di valutazione dell’istruttoria mutuo

Le fasi di valutazione che compongono l’istruttoria sono tre (creditizia, tecnica e giuridica) e tendono a stabilire, attraverso una serie di ricerche sostanzialmente la possibilità di accollarsi il rischio della concessione del mutuo.

La valutazione creditizia consiste nel valutare la capacità di rimborsare il mutuo e vengono esaminati in questa fase il reddito, gli impegni finanziari in corso per determinare, il patrimonio del richiedente, il rapporto tra il mutuo richiesto ed il valore dell’immobile (LTV) ed il carico familiare.

Altro controllo, in questa fase, è in ambito finanziario e consiste nel controllare la storicità del cliente in merito ai prestiti passati e quindi la puntualità nel pagamento delle rate, la puntualità di eventuali garanti ed in questa fase viene controllata anche l’eventuale presenza di pregiudizievoli quali ipoteche e/o partecipazione in società fallite.

L’ultimo controllo della fase creditizia è circa la finalità della richiesta di mutuo, in quanto un acquisto prima casa viene valutato, ad esempio, più favorevolmente di una seconda da mettere a reddito, in quanto nel caso della prima la rata andrà a sostituire l’affitto mentre nel secondo caso c’è il rischio che l’inquilino possa non pagare e creare problemi al mutuatario.

Al termine di questa prima fase viene rilasciata, in forma scritta, dalla banca una pre-delibera che stabilirà la capacità reddituale e determinerà l’importo massimo che la banca è disponibile a finanziare.

Una volta emesso il parere reddituale si passerà alla seconda fase che è quella legata alla valutazione tecnico immobiliare che la banca affida ad un perito esterno.

Il perito effettuerà una serie di controlli da un punto di vista catastale e della regolarità urbanistica al fine di verificare che non si riscontrino incongruenze tali da creare problemi all’operazione avviata.

Controlla anche lo stato di manutenzione e di conservazione dell’immobile e se è possibile che la banca lo prenda in garanzia ipotecandolo.

A questo punto viene consegnata alla banca una perizia estimativa comprensiva di una stima del valore commerciale dell’immobile che la banca valuta e se ritiene essere in linea con le finalità dell’operazione decide di procedere alla terza fase dell’istruttoria.

L’ultima fase dell’istruttoria è quella giuridico/legale attraverso la quale la banca incarica un notaio di redigere una Relazione Notarile Preliminare all’interno della quale confermare che i documenti in possesso del mutuatario siano tutti in regola e che non ci sia alcun problema di natura documentale sullo stesso immobile.

Viene effettuato un controllo anche sul modo in cui il richiedente mutuo è venuto in possesso dell’immobile, ad esempio le donazioni non sono ben viste per via dell’eventualità di eredi, ed anche sui precedenti proprietari e su loro eventuali stati di insolvenza.

Concluse queste tre fasi positivamente allora si può procedere alla delibera del mutuo ed alla stipula dello stesso, possiamo dire che la fase istruttoria del mutuo a questo punto è terminata.

Quanto costa l’istruttoria mutuo

I costi legati all’istruttoria variano sensibilmente da banca a banca e possono essere calcolate in percentuale sul valore del mutuo (in questo caso si può oscillare da uno 0,1% fino ad arrivare anche all’1%) oppure in misura fissa con importi mediamente mai superiori ad € 100,00.

Molte banche però pur di acquisire nuovi clienti sono disponibili a non far pagare la fase istruttoria facendosene interamente carico.

Il pagamento di questa fase avviene, in caso di esito positivo, nel momento dell’erogazione in quando la somma accordata sarà erogata al netto delle spese di istruttoria e dell’imposta sostitutiva che ha un altro tipo di natura.

Iscriviti alla Newsletter

Leave a Reply

Articoli più letti

Cos’è il prestito d’onore, chi può beneficiarne e come si attiva
2021-06-20
Fatturazione elettronica: omissioni e sanzioni
2021-02-26
Carta Agos eDreams: costo, funzionalità e vantaggi
2021-02-06
Aprire un call center: guadagni, vantaggi ed opportunità
2021-01-29
Fondo Metasalute: cosa copre, cos’è e come funziona?
2021-01-25
Oval Investimenti, cos’è e come funziona?
2021-01-21
Quanto costa aprire un B&b?
2021-01-19
Reverse charge: come funziona, come e quando si utilizza l’inversione contabile
2017-01-13
Cos’è Bondora, la piattaforma di social lending
2021-01-14
Tutti i vantaggi della PEC: le ragioni per cui averne una
2020-12-21
Informazioni infortuni domestici
Infortuni domestici, un fenomeno in crescita: ma gli italiani ne sono consapevoli?
2020-12-17
Che cosa si deve fare per richiedere un prestito on line
2020-10-24
Willis Assicurazione: requisiti, costi e opinioni
2018-01-15
Cosa cambia tra trust e polizze vita
2020-08-25
Offerte luce e gas: come muoversi sul mercato
2020-07-31
Quando conviene ricorrere all’assicurazione del credito
2020-04-10
Conti deposito: come scegliere quello giusto
2020-04-24
Conto Corrente
Conto corrente cointestato: cos’è e come funziona
2020-04-08
Cos’è e a cosa serve l’assicurazione professionale per un commercialista
2020-02-13
Cessione del quinto dello stipendio
Cessione del quinto: dettagli ed operatività
2016-07-28
Tutti i motivi per cui conviene investire nei Lego
2020-01-17
Quotazioni BTP: ecco le previsioni per il prossimo futuro
2017-01-16
carta paypal
Carta prepagata PayPal
2019-12-20
Carta Prepagata YAP
Carta Prepagata YAP
2019-12-20
Carta prepagata Illimity
2019-12-15
Come diventare consulente seo?
2019-12-10
ViaBuy MasterCard
Carta prepagata ViaBuy MasterCard
2019-12-10
wiba-carta
Carta prepagata Widiba Maxi
2019-12-09
UniCredit
Carte prepagate UniCredit
2019-11-13
N26.1
Carte prepagate, cosa bisogna sapere per scegliere la migliore
2019-11-18
Revolut
Carta prepagata Revolut
2019-11-18
N26.1
Carta Prepagata N26
2019-11-08
carta hype
Carta Prepagata Hype, quali sono i vantaggi
2019-10-31
lego
Come aprire un franchising Lego anche nella tua città
2019-11-01
Conto deposito o btp
Conto deposito o btp: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo
2019-10-31
conto deposito regalo
Le banche a favore dei clienti: ecco il conto deposito regalo
2019-10-30
conto deposito HSBC
Tutte le caratteristiche del conto deposito HSBC: quanto conviene aprirlo?
2019-10-29
kappa
Come aprire un franchising kappa anche nella tua città
2019-10-29
Perchè scegliere di affittare elicottero
Perchè scegliere di affittare elicottero: costi e caratteristiche
2019-10-21
Carta prepagata Krystal Plus
Carta prepagata Krystal Plus, luci ed ombre dell’offerta MPS
2019-10-28
Affittare idropulitrice
Affittare idropulitrice: convenienza e caratteristiche
2019-10-28
Carte di credito bilaterali
Carte di credito bilaterali: un prodotto molto conveniente ma con limitazioni
2019-10-27
Carte prepagate con numeri in rilievo
Carte prepagate con numeri in rilievo, vediamo le caratteristiche
2019-10-26
Le carte prepagate Popso
Le carte prepagate Popso: un valido strumento per la vita di ogni giorno
2019-10-26
Carte prepagate Giappone
Carte prepagate Giappone, vediamo quali e dove possiamo usarle
2019-10-25
Carte prepagate epipoli
Carte prepagate epipoli: una soluzione comoda per tutti
2019-10-24
Carte prepagate Biverbanca
Carte prepagate Biverbanca: tutte le opportunità nella tua tasca!
2019-10-23
carta cariparma
Carte di credito Cariparma adatte a tutte le esigenze
2019-10-22
mutuo alla francese
Mutuo alla francese: cos’è, come funziona, quando sceglierlo
2019-06-25
Carte di credito
Differenze carte di credito e debito
2019-10-16