Controllo assicurazione: come verificare la validità della propria copertura assicurativa

controllo-assicurazione

Il 18 ottobre del 2015 sarà ricordato come un giorno storico per gli automobilisti del nostro paese. Con una nuova normativa messa in campo dal Governo, il tagliando assicurativo non dovrà essere più esposto. Un passo importante per il settore delle assicurazioni che si libera del piccolo contrassegno cartaceo.

Un’innovazione fondamentale che contribuisce ad alimentare il processo di informatizzazione dei documenti. Ora i dati di tutti gli automobilisti che circolano sulle strade italiane vengono riportati in un database. Un’enorme lista con le informazioni riguardo la copertura assicurativa, il pagamento del bollo e gli altri adempimenti necessari per i vari utenti della rete stradale italiana.

Proprio il controllo dell’assicurazione telematico consentirà alle Forze dell’Ordine di verificare la presenza della copertura dell’RC Auto. Un procedimento molto semplice e rapido permetterà agli militari di collegarsi al database controllando i vari parametri. Ma se è lo stesso automobilista a voler controllare la corretta copertura assicurativa della propria o di un’altra vettura?

Controllo dell’assicurazione: la banca dati dell’IVASS

E’ l’Istituto per la Vigilanza delle Assicurazioni (IVASS) a consentire l’accesso alle banche dati di tutte le vetture del nostro paese. Accedere al registro elettronico è molto semplice e consente di visualizzare la posizione assicurativa aggiornata. Per consultarlo basta recarsi sul sito “Il Portale dell’Automobilista” del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Appena giunti sul portale, l’utente deve recarsi nell’apposita area “Verifica da Solo”. Subito dopo si aprirà una serie di voci: quella da scegliere è “Verifica Copertura RCA“.

Una finestra, a questo punto, mostrerà uno spazio nel quale inserire il numero di targa dell’auto per la quale si intende effettuare il controllo. In pochi istanti si verificherà la presenza della copertura assicurativa.

Quello del controllo dell’assicurazione è senza dubbio uno strumento importante. Può accadere a tutti, infatti, di non ricordare la scadenza della propria polizza auto. Ma l’importanza del servizio sta anche nel controllo della corretta trasmissione dei dati della propria compagnia assicurativa al database. In caso di mancata comunicazione è indispensabile sollecitare l’agenzia ad effettuare l’adempimento visto che, dall’introduzione del controllo dell’assicurazione elettronico, anche le Forze dell’Ordine basano le verifiche su questo particolare strumento.

Assicurazione: l’importanza del certificato assicurativo

Come abbiamo appena visto il database delle coperture assicurative rappresenta lo strumento utilizzato dalle forze dell’ordine per controllare la presenza, o meno, di una copertura RC Auto. Ma cosa accade quando, nonostante sia stato effettuato regolarmente il pagamento, il database dell’IVASS non è stato ancora aggiornato?

Si tratta di una problematica non di poco conto, ma facilmente risolvibile. E’ importante tenere presente che la cancellazione dell’obbligo del tagliando assicurativo sul parabrezza, non ha eliminato l’obbligo di presentare, in fase di controllo, il documento che accerti il pagamento della polizza.

Rimane sostanzialmente inalterato, quindi, l‘articolo 180 del Codice della Strada che prevede l’esibizione del certificato che la compagnia assicurativa rilascia al momento del pagamento dell’importo della polizza. Esibire tale documentazione impedisce di incorrere in sanzioni.

Gli altri servizi in rete

Ma il corretto pagamento della polizza assicurativa è solo uno dei servizi offerti dal sito del Portale dell’Automobilista. Attraverso il sito l’utente è anche in grado di visualizzare il saldo dei punti della propria patente e la classe ambientale della propria vettura. Oltre a queste informazioni l’automobilista è in grado di visualizzare la modulistica necessaria per effettuare la revisione del veicolo o il collaudo.

Insomma con il Portale dell’Automobilista l’utente può accedere ad un profilo completo, anche con uno smartphone, sulla propria condizione con la segnalazione degli adempimenti che di volta in volta devono essere realizzati.

Controllo dell’assicurazione in caso di sinistro: come fare?

Può accedere, in caso di sinistro, di voler controllare la copertura assicurativa della controparte. Si tratta di un adempimento necessario nel caso si abbiano legittimi dubbi sulla regolarità del contratto dell’automobilista incidentato. Anche in questo caso Il Portale dell’Automobilista può offrire una risposta rapida sulla presenza o meno di una copertura, anche attraverso il controllo delle targhe. 

Nel caso in cui l’utente intenda accedere a maggior informazioni, basta recarsi sul portale Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici). Attraverso la pagina “Centro Informazione Italiano”, l’automobilista può visionare tutti i dati sul contratto assicurativo della controparte. Il servizio è valido anche per le auto immatricolate all’estero, ma rientranti nei paesi dell’Unione Europea.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTMLtag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>