L’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale è il principale ente pensionistico del nostro paese. Un’istituzione importante per tanti cittadini italiani e per tutti i lavoratori, sia pubblici che privati, che devono essere necessariamente iscritti al servizio. Insomma accedere alle prestazioni dell’Inps è necessario oltre che obbligatorio perciò conoscere l’ubicazione degli uffici e l’orario di apertura è indispensabile.

Milano, vero cuore economico del nostro paese, ha una diffusione degli uffici dell’INPS superiore alla media nazionale. Un’estensione del servizio capillare che garantisce assistenza ai lavoratori ed ai pensionati meneghini.

Uffici e orario INPS Milano: sedi e servizi

Dal 2012, anno dell’accorpamento delle funzioni con l‘INPDAP, anche i pensionati del settore pubblico devono recarsi negli uffici dell’INPS. Cambiano le sigle, ma non le prestazioni: ora i dipendenti o ex dipendenti pubblici possono usufruire dei servizi degli stessi offerti dall’INPDAP.

Sono sette gli uffici INPS nel capoluogo lombardo, distribuiti in maniera più o meno omogenea sull‘intera area comunale. Chi abita nella zona centrale, può accedere all’ufficio “Direzione Metropolitana“. L’indirizzo è Via Pola al numero 9 con il codice di avviamento postale che, in quella determinata area, è 20124. L’ufficio può essere contattato attraverso il numero telefonico 02.67761 a rispondere sarà il centralino.

Il contatto mail, invece, è Direzione.milano@inps.it. mentre la PEC, l’indirizzo di Posta Certificata, è direzione.provinciale.milano@postacert.inps.gov.it.

Anche l’area di Sesto San Giovanni è “coperta” grazie all’ufficio INPS di Via Fortezza numero 11. In questo caso il contatto telefonico è 02.2495811. Gli indirizzi mail sono due: Agenzia.SestoSanGiovanni@inps.it o direzione.agenzia.sestosangiovanni@postacert.inps.gov.it.

Per chi abita nella zona nord di Milano, invece, il numero di centralino da contattare è 02.480871. La mail è Direzione.milanonord@inps.it mentre la posta certificata è direzione.agenziacomplessa.milanonord@postacert.inps.gov.it.

Tornando nel cuore della città, è importante segnalare l’ufficio per la sede INPS di Missori. Il contatto telefonico è 02.85621 mentre la mail è Direzione.milanomissori@inps.it. La posta certificata, invece, è indispensabile contattare agenzia.direzionecomplessa.milano.missori@postacert.inps.gov.it. L’indirizzo è Piazza Missori 8/10, il cap 20122 Milano (MI).

Per chi abita nell’area sud occidentale di Milano, l’ufficio INPS in cui recarsi è quello situato in Via Pietro Martire D’Anghiera, al numero 2 e attraverso il contatto telefonico 02.574791, la mail è Direzione.milanofiori.@inps.it, l’indirizzo di Posta Certificata è direzione.agenziacomplessa.milano.fiori@postacert.inps.gov.it.

Anche l’area di Baggio Lorenteggio ha un ufficio INPS. La sede è ubicata a Via Gonin 58 ed il CAP 20147 mentre l’indirizzo mail è Agenzia.Baggio-Lorenteggio@postacert.inps.gov.it. La PEC di questo ufficio dell’INPS è direzione.baggio-lorenteggio@postacert.inps.gov.it.

Nell’area di Corvetto, a sud est, della città, ha sede in Via XXV Aprile numero 5. L’indirizzo PEC è Direzione.milanocorvetto@postacert.inps.gov.it mentre la mail è Direzione.milanocorvetto@inps.gov.it. L’orario di apertura per tutti gli uffici, è dalle 8:30 alle 12:30 dal lunedì al venerdì.

I servizi degli uffici INPS: i prestiti

Recarsi negli uffici INPS di Milano, come nel resto d’Italia, può essere indispensabile per accedere alla grande varietà dei servizi che l’istituto di previdenza è in grado di garantire. I prestiti INPS o quelli ex INPDAP, ad esempio, sono tra le soluzioni maggiormente diffuse nel settore.

È il Piccolo Prestito ad essere la soluzione tra le più utilizzate. Si tratta di una soluzione molto variegata ed adatta alle diverse esigenze. I dipendenti pubblici, ad esempio, possono accedere ad una formula specificatamente pensata per le loro esigenze. Si tratta del Piccolo Prestito Dipendenti Pubblici e si rivolge agli utenti iscritti ad uno specifico fondo: la Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali.

Il finanziamento consiste in piccole somme rimborsabili attraverso rate costanti trattenute sull’importo pensionistico o lo stipendio. La Gestione Magistrale, invece, è riservato agli iscritti all’apposito fondo.

Sempre per i lavoratori del settore pubblico è possibile usufruire del Prestito Pluriennnale per la Gestione dei Dipendenti Pubblici, per la Gestione dei Fondi Pubblici di Poste Italiane ed ai pensionati, per la Cessione del Quinto.

I mutui INPS

Ma le offerte di finanziamento dell’istituto possono essere rivolte anche all’acquisto della casa. Si tratta dei mutui INPS, finanziamenti di tipo ipotecario per l’acquisto della prima casa. I mutui INPS possono essere accesi per l’acquisto di un’abitazione non di lusso destinata a prima casa o per l’operazione di surroga con un contratto sottoscritto precedentemente da un altro istituto di credito. L’importo massimo è di 300mila euro.

Anche gli enti pubblici possono usufruire dei finanziamenti dell’istituto previdenziale. Si tratta di una particolare formula destinata ai comuni, ai consorzi, alle Provincie per la realizzazione di case popolari o per opere di utilità pubblica.