Da 688 a 2775 euro: questa è la sanzione amministrativa (la multa) cui va incontro il guidatore che viene fermato per un controllo stradale risultando colpevole di non aver stipulato un contratto di assicurazione per la propria auto o moto. Un rischio molto forte, dunque, che dovrebbe incentivare a rispettare le regole, se non fosse che il premio assicurativo medio in Italia supera i 400 euro annui, mentre in alcune zone del Sud del Paese si superano anche i duemila euro (specie per i neopatentati), che rappresentano uno scoglio quasi insormontabile per le famiglie già alle prese con bilanci ristretti.

Inutile girarci intorno: il premio RC Auto in Italia è molto alto. Perciò, ogni aiuto per risparmiare diventa fondamentale e utilissimo: in questa pagina è possibile trovare un’accurata indagine sulle offerte che le propongono le varie compagnie assicurative, sia quelle tradizionali che le più innovative che sfruttano il canale internet. Proprio queste ultime, negli ultimi anni, stanno incontrando i favori del pubblico, grazie a polizze generalmente più comode e soprattutto vantaggiose.

FissoVariabile raggruppa i preventivi auto e preventivi moto delle principali compagnie di assicurazione in Italia, consentendo così di calcolare la polizza più conveniente in base al proprio profilo di guidatore, con una panoramica completa e dettagliata di quanto è disponibile sul mercato e la possibilità di personalizzare il contratto con le varie garanzie accessorie, come quelle relative al furto o all’assistenza totale in caso di incidenti stradali.